La nuova Ferrari SF90 (Twitter @ScuderiaFerrari)
La nuova Ferrari SF90 (Twitter @ScuderiaFerrari)

Maranello (Modena), 15 febbraio 2019 - Si alza il sipario sulla nuova Rossa. Ci sono tutti: dirigenti, piloti, autorità, in prima fila per la presentazione ufficiale della Ferrari SF90 che correrà per il Mondiale di Formula 1 2019. L'evento battezzato '#essereFerrari', introduce ai tifosi la monoposto che sarà nelle mani di Sebastian Vettel e Charles Leclerc per la sfida, l'ennesima, alla Mercedes di Lewis Hamilton. E c'è grande attesa per il debutto in Spagna: i test invernali di Barcellona (dal 18 al 21 febbraio, a Montmelò: diretta sul canale 207 di Sky dalle 14 alle 18), diranno subito molto dei valori in pista, prima del vero esordio: quello con il campionato, in calendario il 17 marzo a Melbourne (Australia), che ospita il primo gran premio della stagione. 

Ferrari F1 2019, ecco la SF90. Le impressioni di Leo Turrini

PERCHE' SF90 - Come previsto nel nome della nuova Ferrari c'è la dedica ai 90 anni di storia della Rossa di Maranello. La macchina è stata svelata alla presenza del presidente John Elkann, del vicepresidente Piero Ferrari, figlio del Drake, e dell'ad Louis Camilleri. E' proprio Camilleri ad accogliere sponsor, stampa e istituzioni. La nuova Ferrari si serve di "una teconologia avanzantissima frutto del grande lavoro di tutti i talenti che lavorano in Ferrari", dice il Ceo, salutando Kimi Raikkonen e Maurizio Arrivabene, e dando il benvenuto al nuovo secondo pilota Charles Leclerc e al sostituto team principal Mattia Binotto: "Quest'anno celebriamo il 90esimo  anniversario. Continuiamo ad essere guidati dalla visione del fondatore Enzo Ferrari. Siamo ben consapevoli della responsabilità che comporta la nostra storia gloriosa e sappiamo che ci sono grandi aspettative. Ma è una responsabilità che accettiamo con gioia". 

Tocca a Binotto a prendere la parola: "E' un giorno speciale. Sono emozionato e orgoglioso di guidare il team". Cosa vuol dire #essere Ferrari? "Competizione, eccellenza, dovere di perseverare la tradizione di Enzo Ferrari". Nel 2018 "non abbiamo vinto il titolo ma ci sono tatti aspetti positivi". E cita il Gp di Australia per la "grande strategia" che ha permesso a Vettel di vicere, e poi l'Austria per il grande sorpasso di Seb, Silverstone, e infine Monza dove la Ferrari ha messo a segno il giro più veloce della storia.  

VETTEL: NON VEDO L'ORA DI PARTIRE - Poi un omaggio ai tifosi, "il cuore" della Ferrari, prima di lasciare spazio alla nuova monoposto. "E' un'evoluzione di quella dello scorso anno - spiega Binotti, illustrando la SF90 apparsa sul palco - abbiamo lavorato sull'anteriore per adeguarci ai regolamenti. Vedete come il retro è molto ristretto". Ci sarà tempo per gli altri dettagli tecnici. E' la volta di Vettel e Leclerc. "Non vedo l'ora di partire", dice Seb, alla sua quinta stagione in Ferrari. Charles: "Sono cresciuto nella Ferrari Academy, col sogno di salire sul questo sedile. Quindi oggi sono veramente emozionato". Correre con Vettel è una "grande opportunità, posso imparare molto da lui". 

ELKANN: IL MEGLIO DELL'ITALIA - Ai microfoni John Elkann: "La nuova SF90 è bellissima ma anche competitiva". La Ferrari deve" sempre essere innovativa, affrontare sfide". Ma "essere Ferrari è di più, significa essere un team, una squadra che rappresenta il meglio dell'Italia per la sua voglia di inventiva, di innovazione, di intraprendenza, e per il cuore che è rosso Ferrari". Dal presidente un ringraziamento ai tifosi: "E' importante che ci siano vicini, che ci sostengano: inizia un'importante stagione e un'importante decennio che ci porta ai nostri 100 anni. Abbiamo bisogno di vincere tutti insieme". 

image