La nuova Mercedes W10
La nuova Mercedes W10

Roma, 13 febbraio 2019 - La Red Bull si tinge un po’ di rosso, forse per somigliare alla Ferrari. Invece la Mercedes rimane fedele alle sue soluzioni cromatiche abituali. Argentata era, argentata rimane. Restassero identici anche i risultati, prevedibile un suicidio collettivo in quel di Maranello.

LA MERCEDES W10 - Viste da vicino, le...anti Ferrari suggeriscono prudenza nel giudizio. Per capirci: dalle forme di una monoposto non molto è lecito dedurre. Siamo ancora alla fase del ballo in maschera. Forse un indizio viene dalle parole di James Allison, il direttore tecnico dei campioni in carica: puntiamo sulla efficienza massima delle gomme, ha detto il dt.

Tradotto alla buona: avremo più potenza da scaricare a terra e ci preoccupiamo di garantire a Hamilton e Bottas la migliore aderenza possibile. Lui, il Re Nero, è stato schietto: “Mi piace e non vedo l’ora di portarla alla vittoria”.

RED BULL - Tra i Bibitari in...Rosso, invece, assoluta è la consapevolezza che tutto dipende dal motore Honda. Grande, rischiosissima scommessa, considerati i recenti disastri combinati dai giapponesi. Verstappen ha evitato di fare lo smargiasso: “Sempre una stagione comincia alla cieca e vale per tutti. Aspetto la risposta della pista ma mi fido di chi lavora per me e con me”.
Domani, a Fiorano, primi 100 chilometri per la Alfa Romeo. Al volante Kimi Raikkonen, che si gode una rimpatriata, e Antonio Giovinazzi, primo italiano dopo otto anni ad avere un contratto da pilota in Formula Uno. La nuova Ferrari viene presentata venerdì mattina in diretta web e Sky dalle 10,30.