Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
23 feb 2022

F1, test invernali: i tempi del primo giorno. Norris davanti, poi le Ferrari

Esordio a Barcellona delle monoposto 2022. Verstappen ed Hamilton distanti

23 feb 2022
gabriele sini
Sport
epa09778735 Bristish Formula One driver Lando Norris of McLaren during the pre-season running sessions held at the Circuit de Barcelona-Catalunya racetrack in Montmelo outside Barcelona, Spain, 23 February 2022.  EPA/Alejandro Garc�a
Lando Norris durante i test sulla nuova McLaren (Ansa)
epa09778735 Bristish Formula One driver Lando Norris of McLaren during the pre-season running sessions held at the Circuit de Barcelona-Catalunya racetrack in Montmelo outside Barcelona, Spain, 23 February 2022.  EPA/Alejandro Garc�a
Lando Norris durante i test sulla nuova McLaren (Ansa)

Barcellona, 23 febbraio 2022 - La Formula 1 ha acceso i motori questa mattina per la prima giornata dei test invernali del Mondiale 2022. Le nuove monoposto ad effetto suolo hanno, dunque, fatto il loro esordio assoluto al circuito del Montmelò, a Barcellona. Tutti i team hanno scelto schieramenti differenti: alcuni hanno preferito destinare tutta la giornata di test - dalle ore 9 del mattino alle 18 del pomeriggio - con un solo pilota alla guida, altri hanno spezzato la sessione, permettendo ad entrambi i driver di testare la vettura. I testing days in Spagna saranno tre e proseguiranno, dunque, nella giornata di domani e in quella di venerdì 25 febbraio.

I risultati dei test invernali del 23 febbraio


Lando Norris ha chiuso la giornata con il miglior tempo assoluto, a bordo della sua McLaren MCL36. Il pilota britannico è stato l'unico a scendere sotto il crono di 1 minuto e 20 secondi, fissando le lancette sull'1:19.568 con la mescola più morbida.

Seguono, in seconda e terza piazza, le Ferrari di Charles Leclerc e Carlos Sainz. Il monegasco ha corso in mattinata per 80 giri, percorrendo oltre 350 chilometri e, con la pista meno gommata e montando le gomme medie, ha registrato il tempo di 1:20.165. Lo spagnolo, che ha disputato la sessione pomeridiana, ha percorso 63 tornate e firmato il miglior crono personale sull'1:20.416 con gli pneumatici medi. Sainz ha inoltre provato il passo gara alle spalle di Max Verstappen, seguendo la Red Bull a circa un secondo di distacco, probabilmente per comprendere il disturbo aerodinamico generato dalle nuove monoposto ad effetto suolo.

Proprio il campione del mondo in carica ha corso tutto il giorno e sembra non aver spinto troppo con la sua RB18, la quale si è piazzata nona a 1:22.246. La Red Bull ha mostrato il vero volto della sua vettura solamente oggi, in una veste aerodinamica che appare davvero estrema, in pieno stile Adrian Newey.

Le Mercedes hanno schierato entrambi i piloti: Russell ha corso in mattinata e il suo miglior tempo è stato 1:20.784, il quarto migliore di giornata; quinto Hamilton, che nel pomeriggio ha registrato 1:20.929. Alle loro spalle Sebastian Vettel con l'Aston Martin, Yuki Tsunoda sull'Alpha Tauri e Fernando Alonso su Alpine. Decimo Valtteri Bottas in sella alla sua Alfa Romeo. Una delle auto che, secondo gli addetti ai lavori, ha mostrato i migliori progressi è la Haas: Mick Schumacher ha messo a segno il dodicesimo crono, con 1:22.962.

Chiaramente ci troviamo solamente agli albori della stagione. Tutte le scuderie hanno ancora tanti assi nella manica da giocare e, soprattutto, stanno testando perlopiù l'affidabilità delle monoposto 2022. Questi di Barcellona saranno soltanto i primi tre giorni dei test invernali e non verranno trasmessi dai broadcast televisivi. Il Circus si sposterà in Bahrain nel weekend del 10-12 marzo, dove i team avranno a disposizione altre tre giornate prima che i semafori della stagione 2022 si accendano per il primo Gran Premio dell'anno.

Leggi anche: Villarreal-Juventus 1-1, Vlahovic non basta

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?