Mick Schumacher
Mick Schumacher

Milano, 14 febbraio 2021 - Un mese e mezzo al via della stagione di Formula 1, che scatterà in Bahrain il 28 marzo. Chi non sta davvero più nella pelle è Mick Schumacher, che aspetta il giorno del debutto come un bambino aspetta il Natale. Niente pressione addosso, ma solo il desiderio sfrenato di cominciare la sua avventura nel Circus, dove il padre Michael ha scritto la storia. "Con il tempo ho imparato a non stressarmi inutilmente - dice il pilota della Haas al canale tedesco di Sky - Ho una squadra forte intorno a me, che mi dà sempre il supporto necessario e l'opportunità di rilassarmi e concentrarmi in modo da poter lavorare bene durante ogni weekend di gara. Anche se ovviamente non vedo l’ora che inizi la mia stagione"

"Spa e Suzuka speciali"

Un stagione della quale il 21enne campione in carica di Formula 2 ha già individuato gli appuntamenti più importanti. "Innanzitutto Spa, circuito dove 30 anni fa debuttò mio padre Michael in Formula 1. Poi non Suzuka, pista che mi ha dato grandi sensazioni provandola al simulatore - sottolinea Schumacher - L'obiettivo? Mi aspetto un netto miglioramento, sempre costante, tra il primo e l’ultimo Gran Premio della stagione. La preparazione con la squadra sta andando come da previsioni, comunichiamo molto sull’inizio del campionato ed è importante che tutte le parti lavorino insieme. Siamo sempre aggiornati e Steiner (team principal della Haas, nda) è gentile con me, ma anche molto diretto. E questo è un qualcosa di positivo. Credo che la via dell’essere chiaro sia sempre la più facile ed è semplicemente il modo migliore per lavorare". 

Leggi anche: Incidente Alonso, operazione ok