La Mercedes di Lewis Hamilton in pista in Ungheria (Ansa)
La Mercedes di Lewis Hamilton in pista in Ungheria (Ansa)

Budapest, 31 luglio 2021 - La Mercedes si riprende di forza la prima fila di un Gran Premio di Formula 1. Lewis Hamilton e Valtteri Bottas partiranno dalle prime due caselle nel GP d'Ungheria, mentre Max Verstappen si dovrà accontentare del terzo posto in griglia. Le Frecce d'Argento si sono mostrate superiori durante le qualifiche, con il campione del mondo in carica che ha lasciato l'attuale leader della classifica piloti indietro di quattro decimi. Quarto Sergio Perez, che completa la seconda fila accanto al compagno di squadra della Red Bull.

Qualche difficoltà in più per le Ferrari. Charles Leclerc ha strappato un settimo posto alle spalle di Gasly e Norris, con un distacco di soli 13 millesimi dal francese in sella all'Alpha Tauri. È andata peggio a Carlos Sainz, che sull'altra Rossa è andato a sbattere contro le barriere nell'ultima curva durante il suo tentativo in Q2. Lo spagnolo scatterà quindicesimo.

Strategie di gara


In questo undicesimo appuntamento del Mondiale di Formula 1 la Red Bull e la Mercedes approcceranno la gara con una strategia differente. Hamilton e Bottas partiranno con le gomme medie, mentre Verstappen utilizzerà le morbide. Un vantaggio di mescola che al via potrebbe aiutare l'olandese, il quale però avrà qualche grattacapo in più a causa della terza posizione in griglia; per Verstappen sarebbe stato ideale partire dalla seconda casella accanto al rivale britannico, così da poter sfruttare la pista libera per massimizzare il grip della gomma rossa.

Il GP d'Ungheria dovrebbe prevedere una sola sosta ai box. Hamilton e Bottas saranno gli unici tra i top-ten ad andare lunghi nel primo stint, a differenza degli altri che tenteranno un undercut con le soft. A decidere la corsa potrebbe essere proprio il via: Verstappen dovrà essere bravo a balzare davanti alle Frecce d'Argento per spremere al massimo le gomme rosse e accumulare gap, altrimenti potrebbe ritrovarsi in difficoltà nel resto della gara. Le Mercedes hanno mostrato ottimi tempi con le mescole più dure e un passo gara migliore anche della Red Bull, motivo per cui sono le favorite per la vittoria finale.

Sarà intensa la battaglia tra AlphaTauri, McLaren e Ferrari. La scuderia di Maranello ha mostrato un bel ritmo nelle libere, ma Sainz dovrà recuperare parecchie posizioni in un circuito dove i sorpassi sono da sempre molto complicati.

Leggi anche: Olimpiadi, record italiano per Jacobs