Lewis Hamilton (Ansa)
Lewis Hamilton (Ansa)

Spa-Francorchamps (Belgio), 30 agosto 2020 - Lewis Hamilton vince anche nel Gp del Belgio. Il pilota della Mercedes continua a macinare successi, restando in testa dall'inizio alla fine della gara. Unico problema a Spa per il britannico sono state le gomme nel finale. Secondo posto per il compagno Valtteri Bottas. Terza la Red Bull di Max Verstappen. Lontane dal podio le due Ferrari, con Vettel 13° al traguardo, e Leclerc 14°. Per Hamilton è la vittoria numero 89 in carriera.

Le classifiche: piloti - costruttori

A Spa va in scena il solito copione. Lewis Hamilton vince e allunga ulteriormente in classifica piloti. Il pilota britannico scatta dalla pole position e resta davanti tutta la gara, tenendo a bada l'altra Mercedes di Valtteri Bottas. Max Verstappen è veloce, ma con delle Mercedes così deve accontentarsi del gradino più basso del podio. Bene la Renault con il quarto posto di Daniel Ricciardo e la quinta piazza di Esteban Ocon. A punti anche Albon sesto e Norris settimo. Gasly a precedere le due Racing Point di Stroll e Perez per chiudere la top-10. 

E le Ferrari? Giornata complicata, Charles Leclerc parte bene e nel primo giro e mezzo si prende quattro posizioni, ma poi inizia a perdere successivamente potenza e ritorna in dodicesima posizione, terminando quattordicesimo. C'era anche Sebastian Vettel, la sua prestazione è stata liemente superiore a quella del compagno. Prima della partenza il futuro sostituto del tedesco, Carlos Sainz, è rimasto bloccato da un guasto alla sua McLaren. Da segnalare il brutto incidente tra Giovinazzi e Russell, per colpa del primo, entrambi per fortuna illesi.

Ordine d'arrivo

1. Lewis Hamilton (Gbr) Mercedes in 1h24'08"761 alla media di 219.655 km/h 
2. Valtteri Bottas (Fin) Mercedes +8"448 
3. Max Verstappen (Ned) Red Bull +15"455 
4. Daniel Ricciardo (Aus) Renault +18"887 
5. Esteban Ocon (Fra) Renault +21"773 
6. Alexander Albon (Tha) Red Bull +42"712 
7. Lando Norris (Gbr) McLaren +43"774 
8. Pierre Gasly (Fra) Alpha Tauri +47"371 
9. Lance Stroll (Can) Racing Point +52"603 
10. Sergio Perez (Mex) Racing Point +53"179 
11. Daniil Kvyat (Rus) Alpha Tauri +70"200 
12. Kimi Raikkonen (Fin) Alfa Romeo +71"504 
13. Sebastian Vettel (Ger) Ferrari +72"894 
14. Charles Leclerc (Mon) Ferrari +74"920 
15. Romain Grosjean (Fra) Haas +76"793 
16. Nicholas Latifi (Can) Williams +77"795 
17. Kevin Magnussen (Den) Haas +85"540  















Giro più veloce: Ricciardo (44°) in 1'47"483 alla media di 234.589 km/h

Le pagelle di Leo Turrini

BINOTTO - "La parola crisi secondo me è sbagliata, quello odierno è sicuramente un bruttissimo risultato, che si inserisce all'interno di una stagione comunque molto difficile. Dobbiamo stringere i denti, costruire per il futuro e non c'è dubbio che siamo in mezzo alla tempesta. Non significa essere in crisi", ha detto il team principal della Ferrari, Mattia Binotto, dopo la gara di Spa. "La responsabilità me la prendo io per primo e tutti quanti, tutti i dipendenti di Maranello", ha aggiunto parlando a Sky Sport.

LECLERC - "Sarà molto difficile a Monza. Per Mugello e Imola c'è qualche speranza, ma Monza per adesso la vedo veramente dura. Oggi non è facile commentare, non so cosa aggiungere a quanto visto. Veramente una brutta gara, dobbiamo fare qualcosa - ha detto invece Charles Leclerc -. In macchina ho provato a dare il massimo. Non ho nascosto la mia frustrazione col box per due pit stop troppo lenti e per come fatichiamo a superare".

VETTEL - "Dobbiamo lavorare sodo per cercare di restare forti e uniti. Dobbiamo concentrarci sulle gare delle prossime settimane. Non siamo forti come ci piacerebbe. Dobbiamo vedere i lati positivi anche se non ce ne sono molti", è stato il commento di Sebastian Vettel. "Il fattore costante è che non eravamo molto veloci - ha aggiunto il tedesco della Ferrari - era difficile avere un passo decente. Dobbiamo mantenere la calma e non farci prendere dalla frustrazione. Monza? Ha un grande significato, dovremo continuare a lottare". 

Rivivi qui la gara

Momenti clou e tweet