Mattia Binotto, team principal Ferrari (Ansa)
Mattia Binotto, team principal Ferrari (Ansa)

Milano, 7 luglio 2020 - Gran Premio di Stiria, atto secondo. Dopo il debutto del Mondiale 2020 di Formula 1 andato in scena nel weekend scorso sul circuito di Spielberg, nel prossimo fine settimana si replica, sempre sul tracciato austriaco. Un 'replay' che rappresenta una novità assoluta nella storia dell'automobilismo, alla quale la Ferrari sta cercando di presentarsi al meglio dopo aver raggiunto, più per bravura di Charles Leclerc che per meriti della monoposto, il secondo gradino del podio nel primo appuntamento.

"Mentre la squadra gara è rimasta a Spielberg, a Maranello ferve il lavoro per cercare di reagire alle indicazioni emerse nella prima gara - le parole del team principal del Cavallino Rampante, Mattia Binotto - Sapevamo che sarebbe stato un inizio di stagione in salita e lo è stato più di quanto ci aspettassimo. Proprio per questo stiamo spingendo sull’acceleratore per cercare di anticipare già questo fine settimana almeno alcuni degli aggiornamenti che avevamo previsto di portare in Ungheria. È una corsa contro il tempo ma ce la stiamo mettendo tutta - ha sottolineato Binotto - Visto che si correrà sullo stesso tracciato sarebbe importante avere le nuove componenti in modo da poterne confermare l’efficacia e capire se la nuova direzione di sviluppo intrapresa è quella giusta. L’obiettivo del Gran Premio di Stiria è molto chiaro: tirare fuori il massimo dal pacchetto a disposizione e sfruttare ogni opportunità per raccogliere quanti più punti possibile".