Franz Tost
Franz Tost

Istanbul, 10 ottobre 2021 – Fa ancora discutere il calendario 2022 della Formula 1, con l’idea di disputare 23 gare in un arco temporale maggiormente compresso da marzo a novembre. Significa fare tre triplette di gare consecutive durante la stagione, un carico ritenuto eccessivo a livello logistico e di stress per meccanici e ingegneri, o comunque per chi lavora dietro le quinte. Insomma, troppo lavoro e troppo ravvicinato. Franz Tost si è detto favorevole al calendario criticando duramente chi è contrario.

Chi è contrario è libero di andare

“Dovremmo essere tutti felici di fare 23 gare in Formula 1 – il commento di Tost - Se a qualcuno non piace è libero di andare via”, il suo duro affondo. E a chi solleva il problema di meccanici e ingegneri, sempre al lavoro, o di chi monta e smonta i paddock, Tost è chiaro: “Ovviamente ci prendiamo cura delle persone della nostra squadra. I meccanici hanno tre o quattro giorni liberi che possono trascorrere a casa dopo un weekend di gara e lo stesso vale per gli addetti stampa, i responsabili del marketing e tutte le persone impegnate in pista”.

Leggi anche - Gp Turchia, le pagelle di Turrini