Nazionale volley Serbia, campionessa mondiale in carica
Nazionale volley Serbia, campionessa mondiale in carica

Ankara, 20 agosto 2019 – Scatterà venerdì 23 agosto la prima giornata della fase a gironi degli Europei femminili di volley 2019. L’Italia, fresca di qualificazione alle Olimpiadi di Tokyo 2020, ha come obiettivo minimo quello di passare il girone, e successivamente quello di conquistare il trofeo della competizione. Inutile nascondersi, le azzurre sono tra le squadre destinate a battersi fino alla fine per la vittoria dell’Europeo. Ma la concorrenza sarà spietata, e sono diverse le squadre che ambiscono a salire sul gradino più alto del podio al termine delle fasi finali. 

Europei pallavolo: date, formula e gironi

Europei volley: girone Italia, ecco i pericoli

SQUADRE FAVORITE – Il primo scoglio da superare per le ragazze di coach Mazzanti è il raggiungimento del primo posto nel girone B. Un’impresa non impossibile per le azzurre, che potrebbero trovare come unica vera concorrente la Polonia. Tra le squadre che proveranno a sfruttare il favore casa, le polacche difficilmente lotteranno per la vittoria finale della competizione, per questo sarà importante batterle per ottenere la leadership del gruppo. Una volta passate indenni il proprio girone, le azzurre troveranno di fronte le vere rivali al titolo finale. Su tutte la Serbia, detentrice del titolo e Campionessa del Mondo proprio davanti all’Italia. Non bisognerà sottovalutare nemmeno la Russia, che mostra sempre grande solidità, e occhio alla voglia di riscatto che vorrà mettere in campo anche l'Olanda. Sono queste le Nazionali che si contenderanno il trofeo, a meno di eventuali sorprese. Outsider? Potrebbe essere la Turchia, che proverà a sfruttare il fattore casalingo per dare il meglio di sé. 

Europei pallavolo: il calendario dell'Italia e le convocate azzurre