25 mar 2022

Dybala interrogato per tre ore

Paulo Dybala ieri in Procura
Paulo Dybala ieri in Procura
Paulo Dybala ieri in Procura

Il primo è stato Dybala. Dopo le perquisizioni di mercoledì da parte della Guardia di Finanza in tre studi legali di Torino, Milano e Roma, l’inchiesta sulle plusvalenze della Juventus ha portato ieri Dybala in Procura a Torino per un interrogatorio durato circa tre ore. Sentito in qualità di persona informata sui fatti in relazione all’indagine ‘Prisma’ riguardante delle presunte irregolarità in alcuni bilanci della Juventus, Dybala è uscito a tardo pomeriggio dal palazzo di giustizia torinese. Il verbale dell’interrogatorio è stato secretato. L’argentino a fine stagione lascerà il club bianconero che lunedì ha annunciato che non gli rinnoverà il contratto in scadenza a giugno.

Nei prossimi giorni i magistrati ascolteranno altri giocatori. Dybala è stato ascoltato, secondo quanto trapela, in particolare sull’accordo relativo alla riduzione degli stipendi del marzo 2020, nel pieno della prima ondata Covid. Sarebbe questo il nodo cruciale del nuovo filone di indagine, la posizione dei giocatori per quanto riguarda gli stipendi del periodo del primo lockdown: gli inquirenti vogliono capire se sono stati davvero risparmiati o se esistano accordi privati che ne prevedono il pagamento ai giocatori.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?