14 gen 2022

Djokovic resta sospeso ma è nel tabellone degli Australian Open

Un altro giorno senza verdetti: non è ancora arrivata la decisione definitiva su Novak Djokovic, a Melbourne dallo scorso 5 gennaio e in attesa del verdetto del ministro dell’immigrazione australiano. Gli organizzatori degli Australian Open comunque ieri hanno sorteggiato il tabellone, con uno slittamento di 75 minuti sull’orario previsto, forse nella speranza che arrivasse il pronunciamento del ministro Alex Hawke, che ancora può decidere di espellere il serbo, numero 1 nel ranking mondiale.

Ieri contro Djokovic si è espresso Stefanos Tsitsipas. Il greco si unisce ha detto all’emittente indiana Wion che Nole "sta giocando secondo le sue regole . Nessuno avrebbe mai pensato: posso andare in Australia senza essere vaccinato e senza dover seguire i loro protocolli. Per Novak ha funzionato in un altro modo. Ci vuole davvero coraggio per fare quello che ha fatto, perché sta mettendo uno Slam intero a rischio. Non penso che molti giocatori avrebbero fatto lo stesso. Una piccolissima minoranza ha deciso di fare le cose a modo suo e fa sembrare la maggioranza un insieme di stupidi". Nel tabellone, Djokovic ha pescato il connazionale Miomir Kecmanovic, che difficilmente si rifiuterà di giocare contro Nole, nel caso. Berrettini ha pescato Nakashima, Sinner aspetta un avversario dalle qualificazioni, Mager contro Rublev, Sonego troverà Querrey, Fognini l’olandese Griekspoor, Musetti l’australiano Alex De Minaur.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?