di Paolo Manili

Il coro generale di proteste che da tempo andava levandosi in tutto il mondo del completo ha spinto la Fei a decidere di rimettere in calendario questa spettacolare manifestazione. Era già successo anche per salto ostacoli e dressage, i cui eventi continentali sarebbero coincisi con i Giochi Olimpici di Tokyo. Quando la Fei si è resa conto che questa contemporaneità non avrebbe influito sulla partecipazione né sull’andamento deI rispettivi eventi, aveva "ripristinato" gli Europei di salto e di dressage. Dunque non si capiva perché solo il completo dovesse rimanere penalizzato. Ieri la notizia ufficiale: i Campionati europei di completo si faranno. Ora resta da stabilire chi li potrà organizzare: forse la stessa Francia che quest’estate si era vista cancellare quelli all’Haras du Pin. Sede e sponsor vanno trovati entro in 15 gennaio 2021, la decisione ultima della Fei sarà entro marzo 2021. L’altra notizia di grande soddisfazione per il nostro Paese è l’assegnazione dei Campionati mondiali di endurance 2022 all’Italia, al via il 22 ottobre negli impianti di Isola della Scala, Verona. La segretaria generale della Fei, Sabrina Ibanez ha dichiarato: "Siamo lieti di contare sull’esperienza e la passione degli organizzatori di Verona, lavoreremo fianco a fianco alla Federazione italiana affinché sia un evento di prim’ordine". All’Italia erano stati già assegnati i Mondiali 2022 di attacchi e di completo.