Lo Spezia esulta dopo un gol (Ansa)
Lo Spezia esulta dopo un gol (Ansa)

Udine, 30 settembre 2020 - L'Udinese ospita lo Spezia alla Dacia Arena per il recupero della prima giornata di Serie A. I liguri si portano in vantaggio alla mezz'ora con un colpo di testa di Galabinov e soffrono per buona parte del secondo tempo, quando si ritrovano in dieci a causa della doppia ammonizione di Terzi. I bianconeri non riescono comunque a sfondare il muro degli ospiti, che chiudono definitivamente la gara con la doppietta del bulgaro al 94'. Per lo Spezia sono i primi tre punti in Serie A.

PRIMO TEMPO - Gotti schiera i suoi con il 3-5-2, con il tandem offensivo Lasagna-Okaka. Italiano risponde con il 4-3-3 e il tridente composto da Verde-Galabinov-Gyasi. Lo Spezia si porta in vantaggio dopo 120 secondi con Ricci, ma il VAR cancella tutto per posizione di fuorigioco. Al 24' Okaka cerca di sfruttare un'imperfezione con le mani di Zoet, che lascia rimbalzare il pallone dopo un intervento sporco, ma la punta dell'Udinese calcia alto sopra la traversa. I liguri sbloccano al 30' una partita in stallo, quando Gyasi salta Becao sulla sinistra e crossa bene per Galabinov, che di testa prende in controtempo Musso e firma lo 0-1. I padroni di casa faticano a reagire. Deiola ci prova dalla distanza al 36', la sua conclusione si spegne innocua sul fondo. Il primo tempo si chiude con lo Spezia avanti di un gol.

SECONDO TEMPO - Lasagna cerca immediatamente il pari con un mancino molto pericoloso dall'interno dell'area, pallone largo di poco. E' nuovamente l'attaccante italiano dell'Udinese a sfiorare il pari al 64', quando viene imbeccato verso la porta e a tu per tu con Rafael - appena subentrato per l'infortunato Zoet - si fa ipnotizzare. Sessanta secondi dopo lo Spezia rimane in dieci: Terzi commette un fallo duro e si prende la seconda ammonizione della sua partita. I friulani attaccano con maggiore intensità negli ultimi venti minuti di gioco, forti anche della superiorità numerica. Al 75' Forestieri si divora una clamorosa chance a due passi dalla porta scheggiando il palo, ma l'arbitro ferma tutto per un fallo precedente. Nestorovski ci prova di testa su una punizione calciata bene da De Paul dalla zona della trequarti, ma manca di poco lo specchio della porta. Galabinov realizza la propria doppietta personale al 94', battendo a tu per tu Musso in contropiede. Il match si chiude sullo 0-2 per lo Spezia.