Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
18 giu 2022

Bremer: "Lascerò il Toro. Sogno la Champions. Italia? Se il Brasile non mi chiama..."

In pole per assicurarselo c'è l'Inter, ma occhio pure alle altre big, sia quelle del nostro campionato che quelle estere

18 giu 2022
francesco bocchini
Sport
Bremer premiato come miglior difensore della scorsa Serie A
Bremer premiato come miglior difensore della scorsa Serie A
Bremer premiato come miglior difensore della scorsa Serie A
Bremer premiato come miglior difensore della scorsa Serie A

Torino, 18 giugno 2022 - "Tutti conoscono le mie ambizioni: voglio giocare in Champions League e in Nazionale. Devo raggiungere un livello molto più alto. Offerte? E' una questione di tempo, ne sto valutando diverse: non credo che rimarrò a Torino nella prossima stagione". Con queste parole, Gleison Bremer mette sostanzialmente fine alle speranze dei tifosi granata di vederlo nella prossima stagione protagonista ancora allo stadio Grande Torino. Il miglior difensore della scorsa Serie A dovrebbe comunque restare in Italia: in pole per assicurarselo c'è l'Inter, ma occhio pure alle altre big, sia quelle del nostro campionato che quelle estere. "Volevo andare via già la scorsa stagione - rivela il classe '97 in un intervista rilasciata ai microfoni della trasmissione brasiliana Resenha ESPN - ma mister Juric mi ha convinto a restare, garantendomi che avrei fatto il passo successivo quest'anno".

Chance azzurra

Come detto da Bremer, è solo questione di tempo prima di conoscere la nuova squadra che lo accoglierà al centro della propria retroguardia. Chi potrebbe pensarci è anche la Nazionale azzurra: il giocatore sogna quella brasiliana, ma in caso di mancata chiamata non chiuderebbe le porte alla convocazione di Roberto Mancini. "Se un giorno non arrivasse l'opportunità e l'Italia mi chiamasse, andrei", sottolinea Bremer, la cui moglie Deborah Claudino ha avviato la pratica per ottenere la cittadinanza italiana. Una volta ricevuta, anche il marito potrà fare altrettanto. Difficile però che il commissario tecnico della Selecao, Tite, si privi di un difensore dell'affidabilità di Bremer, regalandolo di fatto a Mancini. 

Leggi anche: Il piano della Juventus per Koulibaly 

 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?