Esultanza Fiorentina
Esultanza Fiorentina

Ferrara, 17 febbraio 2019 - La Fiorentina espugna 4-1 il 'Mazza' di Ferrara contro la Spal e si rilancia nella corsa all’Europa League. Al 36’ Petagna manda avanti gli estensi, mentre Edmilson Fernandes, al 44’, trova l’1-1. Nella ripresa protagonista il VAR. Dal 2-1 realizzato da Valoti per i padroni di casa, si passa al 2-1 per gli ospiti: l’arbitro Pairetto, infatti, con l’ausilio del monitor, concede un calcio di rigore agli uomini di Pioli per il fallo di Felipe su Chiesa nell’azione precedente al gol spallino. Dal dischetto Veretout è glaciale. Successivamente, i Viola dilagano con Simeone e Gerson. La Fiorentina, come detto, si rilancia nella lotta per l’Europa League; gli spallini, al contrario, restano con soli 4 punti di vantaggio sulla terzultima posizione.

Spal-Fiorentina 1-4, rivivi la diretta

Serie A: risultati e classifica

La cronaca. Petagna manda avanti la SPAL ed Edmilson Fernandes rimette la Fiorentina in carreggiata. Questo, in sintesi, quanto accaduto nei primi quarantacinque minuti. Parte forte la Fiorentina e al 5’ Veretout mette i brividi alla difesa spallina, Cionek salva sulla linea. Al 12’ Gerson impegna Viviano, che respinge di piede. Tre giri di lancette e giunge la prima conclusione dei padroni di casa: Valoti dalla distanza, Lafont controlla agevolmente la sfera. Al 33’ occasionissima viola con Muriel: cross di Biraghi e conclusione al volo del colombiano, la sfera si stampa sulla traversa. Dalla possibile gioia per il gol, i viola passano allo scoramento per lo svantaggio. Infatti, al 36’, la SPAL trova il vantaggio: Valdifiori serve Kurtic, Lafont respinge ma non può nulla sul sinistro ravvicinato di Petagna. Per l’ex attaccante dell’Atalanta è il 9° centro stagionale, il quarto nelle ultime 5 giornate. Il vantaggio spallino dura solo nove minuti. Al 44’ Edmilson Fernandes, con una sassata di sinistro dal limite dell’area, buca l’incolpevole Viviano e sigla l’1-1 con cui si va all’intervallo.

La Fiorentina nella ripresa completa la rimonta e sbanca il “Mazza” per 4-1. Di Veretout (rigore) e Simeone e Gerson le tre reti per gli uomini di Pioli. Il match scorre con alcune conclusioni tentate dagli ospiti con Gerson e Muriel. Il clou della ripresa lo si registra dal minuto 76’ in poi. Infatti, la Spal trova il 2-1 con Valoti, ma il VAR richiama l’attenzione di Pairetto per un precedente fallo in area di rigore di Felipe su Chiesa dalla parte opposta. L’arbitro, dopo il consulto del monitor, decide di annullare la rete estense e assegnare il calcio di rigore ai Viola: la decisione viene presa dopo 4’. Dal dischetto Veretout è glaciale e trova il 2-1 con un penalty magistrale. Nemmeno sessanta secondi e la Fiorentina segna anche il 3-1: Veretout lancia Simeone e l’attaccante numero 9 s’invola verso la porta (parte dal cerchio di centrocampo), mira e lascia partire un destro imprendibile per l’incolpevole Viviano. Nel finale Gerson, complice l’errore in disimpegno di Valoti, sigla il 4-1 e chiude i conti. Con questi tre punti, gli uomini di Pioli toccano quota 35, a -3 dalla zona Europa League. La SPAL, al contrario, resta vicinissima alla zona retrocessione: sono solo quattro i punti di vantaggio sul terzultimo posto.

Tabellino

Spal (3-5-2): Viviano; Cionek, Felipe (86’ Floccari), Bonifazi; Lazzari (13’ Murgia), Valoti, Valdifiori (46’ Schiattarella), Kurtic, Fares; Petagna, Antenucci. Allenatore: Leonardo Semplici. 

Fiorentina (4-3-3): Lafont; Ceccherini (46’ Laurini), Milenkovic, Vitor Hugo, Biraghi; Benassi (72’ Simeone), Edimilson Fernandes (82’ Dabo), Veretout; Chiesa, Muriel, Gerson. Allenatore: Stefano Pioli

Reti: 36’ Petagna (S), 44’ Edmilson Fernandes (F), 79’ rig. Veretout (F), 80’ Simeone (F), 88’ Gerson (F)

Ammoniti: Fares, Cionek, Schiattarella (S); Edmilson Fernandes, Veretout, Biraghi, Milenkovic (F)

Arbitro: Luca Pairetto