Paulo Dybala sempre più decisivo nella sua Juventus (Ansa)
Paulo Dybala sempre più decisivo nella sua Juventus (Ansa)

Roma, 3 luglio 2020 – Tutto pronto per la 30° giornata di Serie A. Gli infortuni e le squalifiche iniziano ad accumularsi più o meno per tutte le squadre, perciò per gli allenatori diventa sempre più complicato scegliere gli undici titolari per ogni giornata. Vediamo quelle che sono le probabili formazioni di tutte e dieci le sfide in programma. 

Juventus-Torino (sabato ore 17.15, Sky Calcio)
Douglas Costa scalpita e può essere titolare: è favorito su Bernardeschi per affiancare gli intoccabili Ronaldo e Dybala. Può giocare Buffon tra i pali, più Matuidi di Rabiot in mediana. Nel Torino c’è Bremer favorito su Lyanco in difesa, in attacco può tornare Berenguer al posto di uno spento Verdi. Titolare Ansaldi sulla sinistra.
Juventus (4-3-3): Buffon; Cuadrado, De Ligt, Bonucci, Danilo; Bentancur, Pjanic, Matuidi; Douglas Costa, Dybala, Ronaldo.
Torino (3-4-3): Sirigu; Izzo, N’Koulou, Bremer; De Silvestri, Lukic, Rincon, Ansaldi; Edera, Belotti, Berenguer. 


Sassuolo-Lecce (sabato ore 19.30, Sky Calcio)
Solite rotazioni per De Zerbi: torna Kyriakopoulous in difesa al posto dello squalificato Rogerio, così come Berardi e Caputo davanti al posto di Traore e Defrel. Scelte obbligate invece nel Lecce, l’unico dubbio riguarda le condizioni di Babacar: se sta bene gioca, altrimenti tocca a Falco da falso nueve.
Sassuolo (4-2-3-1): Consigli; Muldur, Chiriches, Ferrari, Kyriakopoulous; Magnanelli, Locatelli; Berardi, Djuricic, Boga; Caputo.
Lecce (4-3-2-1): Gabriel; Donati, Paz, Lucioni, Calderoni; Barak, Tachtsidis, Mancosu; Falco, Saponara; Babacar.


Lazio-Milan (sabato ore 21.45, Dazn)
Emergenza in attacco per Inzaghi, che deve fare a meno di Immobile e Caicedo per squalifica: spazio a Luis Alberto a supporto di Correa, con Cataldi in mediana. In difesa Patric e Bastos si giocano una maglia. Nel Milan out per infortunio Castillejo: ci sarà Saelemaekers al suo posto. Da centravanti scalpita Ibrahimovic.
Lazio (3-5-2): Strakosha; Patric, Acerbi, Radu; Lazzari, Milinkovic, Cataldi, Parolo, Jony; Luis Alberto, Correa.
Milan (4-2-3-1): Donnarumma; Conti, Kjaer, Romagnoli, Calabria; Kessiè, Bennacer; Saelemaekers, Bonaventura, Calhanoglu; Rebic. 


Inter-Bologna (domenica ore 17.15, Dazn)
Nell’Inter recupera Brozovic ma andrà in panchina: confermato Gagliardini in mediana. Tornano dal 1’ anche Eriksen e Lukaku, mentre rischia Lautaro: Sanchez lo insidia. Nel Bologna verso una nuova esclusione Sansone, con Palacio favorito nel ballottaggio. Confermato Schouten in regia al fianco di Medel.
Inter (3-4-1-2): Handanovic; Godin, De Vrij, Bastoni; Candreva, Barella, Gagliardini, Young; Eriksen; Lautaro, Lukaku.
Bologna (4-2-3-1): Skorupski; Tomiyasu, Bani, Danilo, Dijks; Medel, Schouten; Orsolini, Soriano, Barrow; Palacio. 


Brescia-Verona (domenica ore 19.30, Sky Calcio)
Torna Torregrossa al centro dell’attacco del Brescia: affiancherà Donnarumma (Ayè lo insidia). Ballottaggio in mediana tra Bjarnason e Skrabb, con l’islandese favorito. Nel Verona si rinnova il duello Di Carmine-Stepinski per un posto al centro dell’attacco, mentre toccherà a Zaccagni sostituire lo squalificato Pessina.
Brescia (4-3-1-2): Joronen; Sabelli, Papetti, Mateju, Semprini; Bjarnason, Tonali, Dessena; Zmrhal; Donnarumma, Torregrossa.
Verona (3-4-2-1): Silvestri; Rrahmani, Kumbulla, Gunter; Lazovic, Veloso, Amrabat, Faraoni; Borini, Zaccagni; Di Carmine. 


Cagliari-Atalanta (domenica ore 19.30, Sky Calcio)
Zenga perde Ceppitelli e Walukiewicz per infortunio: tocca a Pisacane e Lykogiannis in difesa. Out anche Pellegrini, ci sarà Ionita al suo posto (più di Faragò). Nell’Atalanta scalpita Ilicic dopo tre panchine consecutive: può giocare nel tridente con Gomez e Zapata. Torna Hateboer titolare sulla fascia destra.
Cagliari (3-5-2): Cragno; Carboni, Pisacane, Lykogiannis; Mattiello, Nandez, Rog, Nainggolan, Ionita; Joao Pedro, Simeone.
Atalanta (3-4-2-1): Gollini; Toloi, Palomino, Djimsiti; Hateboer, De Roon, Freuler, Gosens; Pasalic; Gomez, Zapata. 


Parma-Fiorentina (domenica ore 19.30, Sky Calcio)
Nel Parma non è al meglio Gagliolo: si scalda Pezzella in caso di forfait. Più Scozzarella di Brugman in cabina di regia, in difesa può tornare titolare Darmian. Nella Fiorentina scalpita Cutrone dopo il gol contro il Sassuolo: si gioca una maglia con Duncan (se gioca quest’ultimo sarà 3-5-2). Non si toccano Ribery e Chiesa.
Parma (4-3-3): Sepe; Darmian, Iacoponi, Bruno Alves, Gagliolo; Kucka, Scozzarella, Kurtic; Kulusevski, Cornelius, Gervinho.
Fiorentina (3-4-3): Dragowski; Milenkovic, Pezzella, Caceres; Lirola, Pulgar, Castrovilli, Dalbert; Chiesa, Cutrone, Ribery. 


Sampdoria-Spal (domenica ore 19.30, Dazn)
Quagliarella recupera, ma andrà al massimo in panchina: ci sarà Gabbiadini come terminale offensivo con Ramirez a supporto. Torna a disposizione Linetty, che può partire titolare. Nella Spal verso la conferma Floccari dopo l’eurogol al Milan, mentre in difesa Di Biagip dovrà fare a meno dell’infortunato Bonifazi: spazio a Felipe.
Sampdoria (4-4-1-1): Audero; Bereszynski, Colley, Yoshida, Murru; Linetty, Ekdal, Vieira, Jankto; Ramirez; Gabbiadini.
Spal (4-4-2): Letica; Cionek, Vicari, Felipe, Tomovic; Strefezza, Valdifiori, Dabo, Castro; Floccari, Petagna. 


Udinese-Genoa (domenica ore 19.30, Sky Calcio)
Si è fermato Lasagna nell’Udinese: Gotti deve scegliere tra Nestorovski e Teodorczyk come partner di Okaka. Torna Sema titolare sulla fascia sinistra, a destra c’è Larsen. Nel Genoa verso un nuovo forfait Criscito: ci sarà Barreca a sinistra, con uno tra Biraschi e Ghiglione sulla destra. In attacco certo di una maglia Pinamonti.
Udinese (3-5-2): Musso; De Maio, Ekong, Nuytinck; Larsen, Fofana, Walace, De Paul, Sema; Nestorovski, Okaka.
Genoa (3-5-2): Perin; Romero, Soumaoro, Masiello; Biraschi, Sturaro, Behrami, Cassata, Barreca; Iago, Pinamonti.


Napoli-Roma (domenica ore 21.45, Sky Calcio)
Solito ballottaggio Milik-Mertens per Gattuso, con il primo questa volta favorito: completano il tridente Insigne e Callejon (più di Politano). In difesa scalpita Manolas, che può rilevare Maksimovic. Nella Roma tornano Dzeko e Mkhitarian dal 1’ dopo la panchina contro l’Udinese, sulla trequarti rientra Pellegrini che ha scontato la squalifica.
Napoli (4-3-3): Meret; Di Lorenzo, Maksimovic, Koulibaly, Mario Rui; Fabian Ruiz, Demme, Zielinski; Callejon, Milik, Insigne.
Roma (4-2-3-1): Mirante; Zappacosta, Smalling, Mancini, Kolarov; Cristante, Veretout; Perez, Mkhitaryan, Pellegrini; Dzeko.