Sanchez in gol contro il Sassuolo (Ansa)
Sanchez in gol contro il Sassuolo (Ansa)

Reggio Emilia, 28 novembre 2020 – Ci si attendeva un segnale dall’Inter dopo la batosta con il Real Madrid, ed è arrivato. La squadra di Conte ha ripreso la marcia in campionato passando con una certa autorità nell’anticipo del sabato contro il Sassuolo. Nerazzurri già in doppio vantaggio dopo un quarto d’ora, Sanchez e autogol Chiriches, poi il tris di Gagliardini a chiudere i giochi. Conte aggancia dunque De Zerbi in classifica al secondo posto.

Sassuolo-Inter 0-3, rivivi la diretta

Serie A, risultati e classifica

Lukaku in panca

Conte sceglie a sorpresa la coppia Lautaro-Sanchez, con Lukaku a riposare, e subito viene ripagato. Parte forte l’Inter che pressa alto e costringe il Sassuolo a sanguinose palle perse. Già al 4’ Sanchez intercetta Chiriches e lancia Lautaro, l’argentino salta Consigli in uscita ma si defila, poi è lesto a ritrovare il cileno che da due passi sigla il vantaggio. Nerazzurri sugli scudi, primi dieci minuti con grande mentalità. Al 7’ diagonale di Perisic respinto da Consigli, all’11’ pallonetto sontuoso di Lautaro di sinistro che sibila a lato del palo. Altro gol nell’aria, puntualmente arriva al 14’ quando, da corner Vidal, gira di destro al volo e trova l’autorete di Chiriches. Dopo un avvio difficile, i padroni di casa escono alla distanza e si fanno preferire a metà tempo. Al 21’ palo di Djuricic con un bel tiro a giro, al 38’ diagonale di Toljan respinto da Handanovic. Nel finale ancora Sassuolo, punizione dalla trequarti di Lopez e girata di testa di Locatelli che sfiora il palo. Nerazzurri comunque avanti meritatamente.

Gagliardini chiude

 

Nella ripresa il Sassuolo prova a riprende in mano la partita, possesso palla, pressing, insediamento nella metà campo avversaria, ma dietro si espone al contropiede. L’inizio non dà i suoi frutti e, proprio nel momento in cui De Zerbi cerca di dare una svolta con Obiang e Muldur, arriva il terzo gol dell’Inter. Contropiede rapidissimo, apertura di Vidal per Darmian, centro per il controllo e tiro perfetto di Gagliardini, al 60’ è 0-3. Inizia la girandola di cambi, ma il match non cambia. Il Sassuolo è spento, l’Inter è accesa e concentrata, c’è spazio anche per Lukaku nel finale con il belga che va in gol su assist di Vidal, fuorigioco. Per Eriksen soliti quattro minuti finali in pieno garbage time, un’altra evidenza della possibile, e sempre più probabile, separazione a gennaio. Non c’è altro da segnalare, se non tre stanchi minuti di recupero. Inter dunque a quota 18 grazie alla migliore partita dell’anno, battuta d’arresto per il Sassuolo alla prova del nove.

Tabellino

Sassuolo (4-2-3-1): Consigli; Toljan (14'st Muldur), Chiriches (42'pt Marlon), Ferrari, Rogerio; Lopez (31'st Schiappacasse), Locatelli; Berardi, Djuricic (14'st Obiang), Boga; Raspadori (31'st Traore). In panchina: Pegolo, Marlon, Magnanelli, Ayhan, Peluso, Oddei, Bourabia, Kyriakopoulos, Allenatore: De Zerbi. 

Inter (3-5-2): Handanovic; Skriniar, de Vrij, Bastoni; Darmian (47'st Hakimi), Vidal, Barella (40'st Sensi), Gagliardini, Perisic (40'st Eriksen); Alexis Sanchez (34'st Young), Lautaro Martinez (34'st Lukaku). In panchina: Stankovic, Radu, Ranocchia, D'Ambrosio. Allenatore: Conte. 

Arbitro: Irrati di Pistoia. 

Reti: 4'pt Sanchez, 14'pt Chiriches (aut), 15'st Gagliardini. Note: giornata serena, terreno in buone condizioni. Ammoniti: Locatelli, Rogerio, Lopez, Perisic. Angoli: 5-2 per il Sassuolo. Recupero: 2', 3'. 

Leggi anche - Serie A, Pirlo: "Attenzione alle ripartenze"