Diego Perotti (La Presse)
Diego Perotti (La Presse)

Roma, 9 ottobre 2019. La sosta per le nazionali darà agli uomini di Fonseca la possibilità di fare il punto su cosa non ha funzionato nel match contro il Cagliari e di recuperare gli infortunati. Uno di questi è Diego Perotti, infortunatosi nel corso della prima giornata di campionato contro il Genoa. Il padre di Perotti, ai microfoni di Teleradiostereo, ha parlato delle condizioni fisiche del figlio, che sta recuperando una lesione al retto femorale sinistro, annunciando un suo rientro in campo proprio dopo la sosta imposta dalle gare delle nazionali. “Sta recuperando, sta migliorando. Credo che subito dopo la sosta potrà essere schierato” – ha detto Hugo Perotti – “E’ stato un duro colpo per lui anche perché veniva da un precampionato continuo e costante. Si sentiva pronto e in forma, questo infortunio è stato una vera mazzata. Nei primi giorni è stato uno shock per lui. Diego si sente comunque un calciatore e vuole mettersi a disposizione per dare il massimo e per far vedere che è stata solo sfortuna”. Perotti ha subito trovato l’intesa con il nuovo allenatore dei giallorossi ed era entrato subito nei piani del tecnico lusitano: “Diego è molto soddisfatto e sorpreso di come organizza il lavoro Fonseca. Vuole tornare al più presto a lavorare con lui”.ù

FUZATO: “QUESTO PRIMO ANNO E MEZZO ALLA ROMA È STATO MOLTO IMPORTANTE” - Dal ritiro della nazionale ha parlato anche Daniel Fuzato, convocato con la nazionale brasiliana Under 23 per affrontare domani il Venezuela e lunedì il Giappone. Il ragazzo non ha ancora mai indossato la maglia della prima squadra della Roma e per il momento è sceso in campo solo con la primavera giallorossa ma ha dichiarato di apprezzare molto l’esperienza capitolina. “Questo primo anno e mezzo alla Roma è stato molto importante. Mi sono adattato all’Italia, alla lingua e alla cultura. Adesso sto cercando di raccogliere i frutti del duro lavoro della passata stagione, ma ho ancora molto da lavorare e questo mi dà grandi motivazioni” – ha detto il giovane Fuzato ai media brasiliani – “A 21 anni ho realizzato il sogno di giocare nel Brasile e sono grato a Dio per avermi dato l’opportunità di indossare la maglia della Roma”. Il suo obiettivo, ora, sono le Olimpiadi di Tokyo: “Poterle giocare sarebbe un sogno. Devo soltanto continuare a lavorare, facendo del mio meglio ogni giorno”.