La Roma non convince in casa
La Roma non convince in casa

Roma, 23 dicembre 2021- Lo Stadio Olimpico non trascina più la Roma: se all'inizio di questa stagione il fattore campo sembrava essere una marcia in più per la squadra, adesso i ragazzi di Mourinho non riescono più a sfruttare il calore del tifo per macinare punti. Lo ha dimostrato anche la partita contro la Sampdoria, terminata 1-1 a causa di un gol allo scadere di Gabbiadini che ha rovinato la festa di Natale dei giallorossi.

Statistiche negative in casa

Nelle ultime 6 partite giocate all'Olimpico la Roma difficilmente è riuscita a brillare. Contro Sampdoria, Spezia, Inter, Torino, Milan e Napoli sono arrivate appena 2 vittorie e 8 punti conquistati sui 18 a disposizione, un ruolino di marcia che non ha permesso alla squadra di avvicinarsi alla top 4 prima della sosta natalizia. Da due mesi i giallorossi non riescono a spezzare il tabù delle partite casalinghe che sono diventata ormai un vero problema per Mourinho. Neanche uno stadio sempre pieno è bastato a invertire la rotta, ma nel girone di ritorno l'allenatore dovrà cercare la ricetta perfetta per risolvere il problema, l'unico modo per sperare di ritornare presto in Champions League.

Il bilancio al giro di boa

Il problema delle partite casalinghe si riflette ovviamente anche sulla classifica. La Roma non ha saputo approfittare del passo falso dell'Atalanta per portarsi a -4 e puntare tutto sulla seconda metà del campionato. A sottolineare l'andamento generale di tutta la squadra ci pensa il paragone con l'ultima stagione: a questo punto del campionato la Roma di Paulo Fonseca viaggiava con 5 punti in più, un distacco minimo ma che adesso avrebbe permesso ai giallorossi di essere stabilmente nei primi quattro posti della classifica.

Leggi anche - Casi Covid, non si gioca in Serie B