Fonseca sulla panchina della Roma
Fonseca sulla panchina della Roma

Roma, 29 febbraio 2020- Il passaggio agli ottavi di finale di Europa League è stata una vera e propria iniezione di fiducia per la Roma, uscita finalmente dal vortice della crisi che rischiava di mandare all'aria l'intera stagione. A confermarlo è lo stesso Paulo Fonseca durante la conferenza stampa alla vigilia della trasferta di Cagliari, in cui ha sottolineato il fatto che nonostante la stanchezza data dai vari impegni ravvicinati, il gruppo ha recuperato la fiducia persa.

"Il gruppo è stanco come normale che sia. Non abbiamo avuto tempo per recuperare da una partita difficile su un campo difficile, ma ci siamo allenati bene. La squadra è motiva e ha fiducia". I punti ritrovati fra Europa e campionato spingono i giallorossi a credere ancora fortemente nel quarto posto in classifica, obiettivo mimino da raggiungere: "Ci credo per prima cosa perché sono una persona ottimista e positiva. Abbiamo tutti possibilità, non credo che l’Atalanta non perderà punti fino alla fine del campionato. Noi dobbiamo fare meglio di quanto abbiamo fatto fino ad ora, ma sono ottimista, vedo che il gruppo ci sta credendo e per questo credo molto nei miei giocatori. Dobbiamo crederci e continuare a lavorare per raggiungere questa posizione".

Molta attenzione durante la conferenza è stata data ai giocatori attualmente in dubbio, con Fonseca che ha fatto un quadro chiarissimo della situazione parlando dello stato del recupero degli infortunati: "Perotti è molto debole, ora è difficile che recuperi per la partita. Veretout sta bene, si è allenato, ha un piccolo problema al piede ma sta bene. Pellegrini? Sta molto bene, ci parlo tutti i giorni e sta molto bene. Diawara sta meglio ogni giorno, speriamo che nei prossimi giorni possa essere una soluzione per me. Sta recuperando bene. Se continua così penso che dopo la prossima settimana potrò averlo a disposizione per giocare. Dipende dalla prossima settimana. Pastore? Stiamo cercando di aiutarlo a recuperare da questa situazione cronica. In questa ultima settimana è migliorato molto, vediamo cosa succede nei prossimi tempi".

Per la partita contro il Cagliari l'imperativo sarà quello di aggredire a ritmi alti, facendo lavorare l'attacco di più rispetto alla partita contro il Gent: "Vogliamo avere sempre una squadra offensiva, come nella partita con il Lecce. Contro il Gent è stata una partita diversa, ma vogliamo sempre essere offensivi e per questo lavoriamo sempre". E per finire, l'allenatore portoghese svela anche quale sarà il giocatore messo al centro del reparto avanzato: "Volete sapere se Dzeko gioca domani? Vi dico che domani giocherà Kalinic".