Il Liverpool campione d'Europa in carica
Il Liverpool campione d'Europa in carica

Milano, 6 maggio 2020 - Doveva essere l'11 maggio la data della ripresa degli allenamenti dei club di Premier League. Che invece dovranno pazientare almeno per un'altra settimana, dato che la conferenza stampa di Boris Johnson, riguardante l'inizio della "fase 2" e le misure da rispettare, è stata rinviata da domani a domenica sera. Ciò significa che, presumibilmente, i calciatori in Inghilterra dovranno attendere fino al 18 maggio per tornare a lavorare più o meno collettivamente nei rispettivi centri sportivi. Prima dovrà inoltre essere ufficializzato il protocollo di sicurezza, di cui discuteranno le società in una video-riunione che a questo punto andrà in scena nel corso della prossima settimana. 

Fra le norme di sui si parla nel documento redatto dal dottor Mark Gillett, consulente medico della Premier, spicca l'obbligo di test per tutti i giocatori e i componenti degli staff 48 ore prima della ripresa, ma anche la necessità di sanificare gli ambienti e di disinfettare costantemente le attrezzature, palloni compresi. Inoltre, i giocatori potrebbero allenarsi solo in gruppi ristretti (composti da massimo cinque atleti) e per un tempo limitato (75 minuti), e sarà vietato ogni tipo di massaggio da parte dei fisioterapisti. La parola d'ordine è distanziamento sociale: non solo all'interno dei centri tecnici, ma anche al di fuori, dove le macchine dovranno essere parcheggiate a tre posti l'una dall'altra. Niente insomma verrà lasciato al caso.