Paul Pogba
Paul Pogba

Milano, 23 gennaio 2020 - "Tutti sanno che l'ambizione di Paul e del Manchester United non è stata soddisfatta negli ultimi anni. In futuro dovremo vedere se il calciatore sarà ancora nei piani del club e anche il contrario". Parola di Mino Raiola, che ai microfoni di Sky Sports ha parlato della situazione di Pogba, protagonista di una stagione tutt'altro che memorabile. Appena otto le presenze del francese, a causa del problema alla caviglia che lo ha costretto a operarsi. "Paul non è contento perché non sta giocando. Si sta riprendendo da un infortunio e adesso ha bisogno di mettersi in forma". L'obiettivo del centrocampista francese è quello di recuperare al meglio, senza forzare eccessivamente i tempi. Anche perché in estate c'è l'Europeo che lo aspetta. 

Dopo la manifestazione continentale si deciderà anche il suo futuro, che sembra lontano da Manchester. "Mi aspetto che i miei giocatori siano felici, esattamente come anche i club - sottolinea Raiola - Questo è il mio lavoro. Se una di quelle parti non è felice, allora ci sono altri modi per risolvere la vicenda. Paul è tornato allo United quando la gente non pensava che sarebbe accadere. Questo si tende a dimenticarlo. Si pensa che lo United fosse l'unico club per cui avrebbe potuto firmare e invece è stato lui a sceglierlo". 

Il matrimonio bis con i Red Devils tuttavia non ha portato granché fortuna a Pogba, che comunque ha vinto l'Europa League e la Carabao Cup nella stagione 2016/17. Un bottino troppo povero però per giudicare positivamente la decisione del classe '93 di rientrare al Manchester. A quasi ventisette anni, l'ex Juventus è di fronte a un bivio decisivo della sua carriera: continuare allo United oppure rilanciare la propria carriera cambiando aria, magari optando per un altro ritorno, questa volta a Torino. "Futuro? Non c'è nulla di sicuro", la risposta laconica di Raiola. Certo è che se Pogba aprisse le porte alla Vecchia Signora, la società bianconera non si farebbe cogliere impreparata, ma pronta a fare di tutto per provare a riportarlo in Italia.