Inglese pareggia allo scadere contro il Bologna (Ansa)
Inglese pareggia allo scadere contro il Bologna (Ansa)

Parma, 12 luglio 2020 – Finale clamoroso al Tardini nel derby tra Parma e Bologna. I rossoblù dominano l’intera gara e trovano un doppio vantaggio grazie ai gol di Danilo e Soriano, ma a tempo scaduto la squadra di D’Aversa riacciuffa il pareggio: prima Kurtic di testa, poi la zampata di Inglese permettono ai padroni di casa di portare a casa un punto insperato. Brutta battuta d’arresto per il Bologna, che fino al 90’ aveva già la vittoria saldamente in tasca.

Parma-Bologna 2-2, rivivi la diretta

Serie A, risultati e classifica

DOMINIO BOLOGNA – D’Aversa concede un turno di riposo a Gervinho e Kulusevski, nel Bologna ancora Barrow con Orsolini e Sansone. Pronti via e i rossoblù la sbloccano: corner battuto da Orsolini per il colpo di testa di Danilo che infila il pallone alle spalle di Sepe. Il Parma non riesce a reagire, e al quarto d’ora il Bologna trova il raddoppio: Soriano riceve al limite dell’area e piazza il sinistro all’angolino, Sepe si tuffa ma non riesce a evitare che la palla si insacchi alle sue spalle. Monologo ospite nella prima mezz’ora: Orsolini si mette in proprio e dopo una finta calcia con l’esterno sinistro, facile la parata di Sepe in questa circostanza. Al 43’ cambio obbligato per Mihajlovic: problema muscolare per Bani, al suo posto Mbaye con Tomiyasu che slitta a fare il centrale. Dopo quattro minuti di recupero Mariani fischia due volte: all’intervallo è 0-2 al Tardini.

CLAMOROSO AL TARDINI – D’Aversa prova a cambiare qualcosa e lancia Kulusevski e Karamoh alla ripresa del gioco. Dopo pochi minuti, ci prova Iacoponi di testa su cross di Hernani: palla alta. La squadra di casa prova a invertire la rotta ma la difesa del Bologna regge senza problemi: al 63’ Barrow scappa via in velocità a Gagliolo e calcia con il destro sul primo palo, attento Sepe che la blocca. Preme un po’ di più la squadra di casa, ma non riesce a creare troppi grattacapi a Skorupski che per i primi settantacinque minuti è spettatore non pagante. Il primo intervento del portiere polacco arriva all’81’: lancio lungo per Grassi che aggancia e calcia con il destro, ma Skorupski è attento e riesce a respingere. All’88’ grande chance per il Parma: Skorupski esce ma gli sfugge il pallone, lo recupera Inglese che calcia a botta sicura ma deve fare i conti con Mbaye che posizionato sulla linea di porta salva con la testa. Al 90’ Palacio fallisce il match point: destro piazzato dal limite dell’area, palla che lambisce il palo e va sul fondo. In pieno recupero il Parma riapre la partita: dopo la deviazione di Barrow, Kurtic di testa sul secondo palo è libero di battere Skorupski. A tempo scaduto accade l’incredibile: cross di Gagliolo che trova sul secondo palo Inglese, che anticipa Tomiyasu e trova il gol del clamoroso pareggio. Non c’è più tempo al Tardini, finisce 2-2 tra Parma e Bologna.

Tabellino

Parma (4-3-3): Sepe; Laurini (37' st Pezzella), Iacoponi, Bruno Alves (1' st Karamoh), Gagliolo; Hernani, Scozzarella (1' st Kulusevski), Kurtic; Darmian, Kucka (15' st Grassi), Sprocati (15' st Inglese). In panchina: Colombi, Dermaku, Regini, Barilla', Brugman, Caprari, Gervinho. Allenatore: D'Aversa. 

Bologna (4-2-3-1): Skorupski; Tomiyasu, Bani (43' pt Mbaye), Danilo, Dijks; Medel (47' st Ruffo Luci), Dominguez (31' st Svanberg); Orsolini (31' st Skov Olsen), Soriano, Sansone (31' st Palacio); Barrow. In panchina: Da Costa, Corbo, Krejci, Bonini, Cangiano, Baldursson, Juwara. Allenatore: Mihajlovic (squalificato, in panchina Tanjca). 

Arbitro: Mariani di Aprilia. 

Reti: 3' pt Danilo, 16' pt Soriano; 48' st Kurtic, 50' st Inglese. Note: serata serena, terreno di gioco in ottime condizioni. Ammoniti: Bruno Alves, Barrow. Angoli: 6-2. Recupero: 4'; 4'.