Neymar
Neymar

Milano, 11 settembre 2019 - E' stata una delle trattative più chiacchierate, specie nelle ultime settimane di calciomercato. Il passaggio, o meglio, il ritorno di Neymar al Barcellona sembrava a un certo punto destinato a concretizzarsi. Invece il brasiliano è rimasto al Paris Saint Germain. Non il finale che sperava, alla luce del rapporto ormai deteriorato con il club francese, che tuttavia non ha voluto svendere il giocatore, "costretto" a continuare - pur da scontento - la sua avventura all'ombra della Tour Eiffel almeno fino a gennaio. Quando le porte del mercato saranno di nuovo aperte, chissà che Barca e Psg non possano accordarsi. 

Un'ipotesi questa che prende corpo dopo le parole del padre di Neymar, pronunciate a margine di un evento sportivo in Scozia e riportate da Mundo Deportivo. "La negoziazione fra i club non è finita. "Un brasiliano vuole stare solo dov'è felice, e a Barcellona mio figlio era molto felice. Quando i suoi amici gli hanno chiesto se sarebbe tornato, si è commosso. Ma sul contratto con il Psg non c’è una clausola liberatoria, il che rende le cose più difficili per tutti". Dichiarazioni che insomma fanno capire l'amarezza del numero 10 della Nazionale verdeoro per la mancata intesa fra le parti.

Adesso, dopo gli impegni con il Brasile, O'Ney potrebbe fare il proprio debutto stagionale nel Psg, anche se il clima è tutt'altro che sereno. Il pubblico del Parco dei Principi, in occasione del debutto casalingo della squadra di Tuchel, ha già fatto capire con forza di essersi schierato contro la stella ex Santos e non sembra intenzionato a tornare sui suoi passi. In questo senso le parole di Neymar senior rischiano di aver gettato altra benzina sul fuoco.