James Rodriguez, 28 anni
James Rodriguez, 28 anni

Napoli, 14 agosto 2019 - Napoli-James Rodriguez, avanti piano: il sogno della lunga estate azzurra non è tramontato, ma di certo le resistenze di Aurelio De Laurentiis non ne facilitano la realizzazione.

IL PIANO DI ADL - Il patron non si smuove infatti dall'idea di prevelare il colombiano solo tramite la formula del prestito con diritto di riscatto, al punto che ha rispedito al mittente anche l'idea di un obbligo di acquisto al raggiungimento delle 25 presenze stagionali del giocatore. Niente da fare: ADL non ne vuole sapere e non di certo per fare un dispetto ai tifosi e soprattutto a Carlo Ancelotti. Più semplicemente il numero uno del Napoli ha altre idee in sede di mercato, causate da alcune valutazioni oggettive: innanzitutto l'età del Bandido, che l'anno prossimo, quando i partenopei secondo le richieste di Florentino Perez dovrebbero negoziarne l'acquisto a titolo definitivo, avrà 29 anni. Poi qualche dubbio tecnico: il talento di James è innegabile così come lo è la flessione accusata nelle ultime stagioni. A tutto ciò si somma la questione stipendio che però, specialmente per la parte lorda, in futuro sarebbe alleggerita dalle agevolazioni fiscali in cantiere. Oltre al decreto legge, a remare dalla parte di De Laurentiis c'è il tempo che passa: col trascorrere delle settimane e col diminuire delle concorrenti, le soluzioni per il Real Madrid sono sempre di meno, con Perez che potrebbe trovarsi spalle al muro negli ultimi giorni della sessione, dovendo così accettare le idee di De Laurentiis. Attenzione però a due situazioni: la prima è che sottotraccia ci sono diverse società che stanno facendo almeno dei sondaggi per l'ex Bayern Monaco, tra le quali il Milan e lo stesso Atletico nonostante l'imminente acquisto di Rodrigo. La seconda riguarda il Real, che a sorpresa potrebbe decidere di trattenere il suo attuale numero 16, specialmente dopo l'infortunio occorso a Marco Asensio e la clamorosa bocciatura lampo in cui è incappato Luka Jovic.

INCERTEZZA MILIK - Difficile che in casa Napoli possa nascere una situazione del genere sul fronte Arkadiusz Milik, che però piace alla Roma, oltre a rivivere ancora la solita rivalità con Dries Mertens. In tutto ciò, proseguono i contatti con Fernando Llorente, la cui richiesta di ingaggio resta però piuttosto alta (4 milioni a stagione). Lo spagnolo potrebbe convivere con Milik, mentre l'eventuale acquisto di un top player del calibro di Mauro Icardi avrebbe un sapore ben diverso: quello del possibile addio.