Moise Kean (Ansa)
Moise Kean (Ansa)

Napoli, 25 aprile 2020 - La storia tra il Napoli e Carlo Ancelotti è finita senza troppi rimpianti e, anzi, sotto certi aspetti sembra mai realmente cominciata. Eppure, il futuro mercato dei partenopei sarà legato a doppia mandata a quello del club inglese, con ben tre giocatori coinvolti in un maxi scambio.

SOGNO KEAN - Il perno principale è Allan, autentico pallino del tecnico emiliano, sotto la cui gestione il brasiliano ha probabilmente fornito le migliori prestazioni in carriera. A gennaio il primo abboccamento non ha dato esito positivo, nonostante l'offerta fosse davvero consistente. La motivazione è presto detta: Aurelio De Laurentiis è sempre restio a depauperare la rosa a metà stagione e, seppur lontano dai fasti dei giorni d'oro, l'ex Udinese rimane una pedina fondamentale per il centrocampo azzurro. In estate però tutto cambierà, anche perché anche il patron potrebbe avere il suo tornaconto. L'obiettivo risaputo è rinforzare un attacco che rischia seriamente di perdere sia Arkadiusz Milik sia Dries Mertens e tra le tante punte osservate negli ultimi mesi per provare a tappare le falle c'è Moise Kean, che Cristiano Giuntoli cercò di portare all'ombra del Vesuvio già ai tempi della sua militanza in bianconero. Le trattative tra Napoli e Juventus non sono mai facili e non c'è bisogno di spiegarne il motivo. Ecco quindi che il club partenopeo mollò il classe 2000, poi passato proprio all'Everton, dove il bottino raccolto finora è stato piuttosto scarno: appena un gol e 2 assist collezionati in 26 presenze, a cui si somma qualche intemperanza caratteriale. Nemmeno la cura Ancelotti ha totalmente rigenerato Kean, che però continua ad avere tanti estimatori: su tutti l'Inter, che però rischia di perdere in partenza a causa degli assi nella manica di De Laurentiis.

LA FORMULA - E che assi: Allan, appunto e Hirving Lozano, pronti a essere sacrificati per arrivare al bomber della Nazionale. La pessima stagione dei due però non pregiudica di molto i piani del patron, che continua ad avanzare pretese sostanziose: per il brasiliano occorreranno 40 milioni, mentre il messicano entrebbe in un'operazione a sé per vestire d'azzurro Kean. O, se si preferisce, il contrario: il cartellino dell'ex Juve più 10 milioni cash per arrivare al Chucky. Insomma, un maxi scambio che farebbe tutti contenti ma soprattutto il Napoli, che si ritroverebbe in rosa un giovane attaccante non solo senza sborsare un euro, ma addirittura guadagnandoci: dicesi metodo De Laurentiis.