L'allenatore del Milan Stefano Pioli (Ansa)
L'allenatore del Milan Stefano Pioli (Ansa)

Milano, 15 luglio 2020 – Il Milan mette in cascina altri tre punti preziosi per la corsa all’Europa battendo 3-1 in rimonta il Parma e mister Stefano Pioli, ai microfoni di Sky Sport a fine gara, plaude alla prestazione della sua squadra e in particolare alla reazione avuta nel secondo tempo: “La partita è stata complicata, ma eravamo consci delle difficoltà che ci avrebbe creato il Parma che si chiude bene e riparte. Nel primo tempo abbiamo creato diverse occasioni. Nella seconda metà di gara invece abbiamo avuto una grande reazione”. Protagonista assoluto del successo rossonero è stato Franck Kessie, che oltre ad aver segnato la splendida rete dell’1-1 ha garantito sostanza e qualità a centrocampo: “All’inizio del nostro rapporto io e Franck abbiamo avuto qualche difficoltà, ma poi ci siamo capiti meglio. Ora sta dimostrando di essere un giocatore di grandissimo livello. Garantisce qualità ed è sempre presente nel gioco, anche nei momenti più difficili”.

Unica nota forse un po’ stonata è la prestazione sottotono di Zlatan Ibrahimovic che festeggiava le 100 presenze in rossonero ma Pioli non fa drammi: “Zlatan è questo, un giocatore che pretende il massimo da sé e dagli altri. Sa bene che la squadra è in crescita e sta dando tutto ciò che ha. In campo è sempre un leone e si arrabbia tanto, a volte forse troppo ma lo conosciamo. La sua però è una rabbia positiva che ci sta facendo crescere”. I rossoneri, comunque, si godono l’ottimo momento: “Abbiamo fatto un percorso. Non si può pensare che una squadra tutto e subito. Già prima della pausa c’erano stati segnali, ma adesso stiamo davvero raccogliendo i frutti del lavoro fatto in questi mesi”. Una crescita lampante anche sul piano della mentalità: “La nostra forza mentale è ciò che è cresciuto di più. Siamo consapevoli dei nostri mezzi. Prova sempre ad essere continua e pericolosa. Anche oggi potevamo pagare dazio ma siamo rimasti in partita. L’aspetto mentale sarà fondamentale anche nelle prossime partite”.