Martedì 25 Giugno 2024
MATTIA TODISCO
Calcio

Milan e Inter, la rincorsa Champions passa dal campionato. Contro Empoli e Lecce vietato sbagliare

In campo per primi (12.30) i nerazzurri in Toscana, poi alle 18 rossoneri al Meazza contro i pugliesi

Joaquin Correa, attaccante dell'Inter

Joaquin Correa, attaccante dell'Inter

Milano, 22 aprile 2023 – Torna il campionato per le milanesi, impegnate in Serie A in attesa del grande appuntamento del derby di Champions (10-16 maggio). Prima di arrivare al doppio confronto europeo Inter e Milan devono però “sistemare” la classifica in Serie A, dove attualmente sono entrambe sotto il quarto posto e quindi non qualificate alla massima competizione europea del prossimo anno.

Derby d'Europa, 17 anni dopo: quanto è cambiata la sfida tra Inter e Milan

Entrambi i tecnici dovrebbero cambiare qualcosa nella formazione, rispetto all'uscita infrasettimanale in Coppa, per non affaticare i muscoli dei giocatori. Scenderà per prima in campo la formazione nerazzurra, guidata da Simone Inzaghi. In calendario alle 12.30 il confronto con l'Empoli, che poche settimane fa ha espugnato il Meazza grazie a Baldanzi. Lukaku sembra destinato a tornare dal 1': sarebbe stato così prima della “grazia” della Figc che gli permetterà di essere disponibile con la Juventus in Coppa Italia, dovrebbe essere lo stesso dopo la notizia arrivata nel pomeriggio. Al suo fianco uno tra Lautaro e Correa, mentre in mediana non ci sarà Mkhitaryan e dovrebbe essere schierato Calhanoglu da mezzala al fianco di Brozovic. De Vrij per Acerbi e Gosens per Dimarco le altre due possibili modifiche.

Anche Stefano Pioli, dalle 18 contro il Lecce al Meazza, dovrebbe utilizzare il turnover. Uno strumento a cui ha fatto ampio ricorso nel passato weekend a Bologna per avere più freschi i giocatori chiave contro il Napoli. La mossa, risultati alla mano, ha funzionato in Champions League ma non in campionato, dove il Diavolo ha perso altri due punti nella corsa ai primi quattro posti. Domani resterà fuori Calabria per squalifica, a destra ritroverà posto Florenzi. In difesa Kalulu sostituirà Kjaer, mentre Rebic prenderà posto come punta centrale in sostituzione dell'infortunato Giroud. Uno schieramento di partenza rielaborato, ma meno di quanto è accaduto al Dall'Ara (il tecnico ne cambiò addirittura dieci rispetto all'andata dei quarti col Napoli).