Paul Singer (LaPresse)

Milano, 11 luglio 2018 – Sia alza il sipario sul nuovo Milan targato Elliott. Con un comunicato ufficiale diffuso in tarda notte, infatti, il fondo che fa capo a Paul Singer ha annunciato di aver preso ufficialmente il controllo del 99.93% delle quote del club: “La proprietà e il controllo della holding che detiene la maggioranza del capitale sociale di AC Milan – si legge nell’incipit del comunicato diffuso – sono stati trasferiti a fondi gestiti da Elliott Advisors (UK) Limited (“Elliott”). Tale trasferimento è avvenuto all’esito dell’escussione di alcune garanzie a seguito dell’inadempimento, da parte del precedente proprietario di AC Milan, delle proprie obbligazioni nei confronti di Elliott”.

La permanenza di Elliott nel club non dovrebbe però essere fugace come si pensava nelle scorse settimane. Nel comunicato infatti la famiglia Singer ha rivelato di avere piani a medio-lungo termine riguardanti la gestione del Milan. L’obiettivo del fondo è infatti quello di ridare prestigio e stabilità finanziaria al club, con una serie di investimenti che verranno fatti ad hoc, per far crescere la squadra e di pari passo anche il marchio Milan. Si comincerà con un nuovo aumento di capitale da 50 milioni di Euro che verrà presto iniettato nelle casse rossonere: “La visione di Elliott per il Milan è chiara – recita il comunicato –. Vogliamo creare stabilità finanziaria e di gestione; ottenere successi di lungo termine per AC Milan cominciando dalle fondamenta, assicurandosi che il club sia adeguatamente capitalizzato; vogliamo poi condurre un modello operativo sostenibile che rispetti le regole imposte dalla UEFA sul Financial Fair Play. Per prima cosa Elliott garantirà 50 milioni di Euro di equity al club per stabilizzarne le finanze, e pianifica di apportare, nel tempo, ulteriori capitali per finanziare la crescita di AC Milan”.

Ultimo ma non ultimo aspetto da non trascurare è la fiducia che Elliott ripone nella squadra e in Gattuso che proprio in occasione del primo giorno di raduno aveva auspicato il ritorno ad una piena stabilità e tranquillità societaria visti gli ultimi due mesi costellati di voci e rumors non sempre confortanti. I tifosi rossoneri possono quindi tornare a dormire sonni tranquilli perché la solidità di Elliott, che gestisce assests per  un valore di circa 35 miliardi, non è certo in discussione e anche la voglia di Singer di investire nella causa rossonera è decisamente concreta. Domani pomeriggio ci sarà il CDA in cui si parlerà del nuovo aumento di capitale voluto da Elliott e in cui potrebbe essere annunciato il ritorno in rossonero di Paolo Maldini. Da capire invece quello che sarà il futuro dell’amministratore delegato Marco Fassone che potrebbe lasciare il club o restare in sella con poteri però ridotti rispetto alla precedente gestione. Il futuro milanista sembra comunque sempre più roseo e senza nubi. Il Milan è pronto a ricominciare la sua scalata ai vertici del calcio europeo.