Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
7 giu 2022

Milan, Botman: "Stanno trattando. Spero ci sia presto una situazione più chiara"

Il difensore olandese ha fatto capire, ai microfoni di ESPN, di gradire la destinazione rossonera ma di volere anche una situazione più chiara a breve

7 giu 2022
enrico masi
Sport
Botman (ANSA)
Botman (ANSA)
Botman (ANSA)
Botman (ANSA)

Milano, 7 giugno 2022 – Sven Botman chiama il Milan. Il difensore olandese da mesi nel mirino di mercato dei rossoneri per sostituire Alessio Romagnoli – in scadenza di contratto e da tempo in trattativa con la Lazio – ha infatti ammesso senza troppi giri di parole, attraverso i microfoni di ESPN, che la trattativa per il suo approdo a Milanello (destinazione a lui molto gradita) procede anche se non a velocità spedita come vorrebbe: “I dialoghi sono in corso e mi auguro che la situazione possa essere più chiara prima dell’inizio della preparazione estiva. Sento parlare di queste cose ogni giorno e per me è sempre più difficile cercare di estraniarmi da questa situazione. Spero ci possa essere più chiarezza quanto prima”. Un chiaro segnale lanciato al Milan che adesso deve trovare l’accordo definitivo con il Lille per non rischiare di farsi soffiare il giocatore dal Newcastle.

Mercato Milan, all in su Renato Sanches. Le novità

Gli altri nomi caldi

Il club rossonero, che nei prossimi anni incasserà 30 milioni da Puma dopo la vittoria dello scudetto, sta però cercando di rinforzare anche il centrocampo e in questo senso il nome più caldo è Renato Sanches, altro giocatore di proprietà del Lille con il quale il Milan continua a trattare e sembra non lontano da un’intesa definitiva per una cifra vicina ai 18 milioni di euro. Più in alto mare, invece, la situazione legata al possibile rinforzo sulla trequarti: i nomi in cima alla lista di preferenze di Maldini e Massara sono quelli di Nicolò Zaniolo e Charles De Ketelaere ma al momento le valutazioni di Roma e Bruges sono ancora troppo distanti da quelle fatte dalla dirigenza rossonera che attenderà quindi ancora qualche settimana prima di affondare il colpo.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?