Lionel Messi (Ansa)
Lionel Messi (Ansa)

Milano, 21 agosto 2020 - Ronald Koeman spinge per trattenere Lionel Messi a Barcellona. Il nuovo tecnico blaugrana ha parlato ieri con il fuoriclasse argentino, che a quanto filtra gli avrebbe confermato l'intenzione di andare via. L'allenatore ha rilasciato dichiarazioni piuttosto chiare: "Il Barcellona è Messi e Messi è il Barcellona, deve concludere la carriera qui". Koeman è però conscio che la sconfitta con il Bayern Monaco, che ha eliminato il Barça dalla Champions League con un rotondo 8-2, abbia fatto molto male ad un vincente come Leo.

Proprio questa cocente delusione, solo l'ultima delle tante ottenute in campo europeo dal Barcellona negli ultimi anni, avrebbe spinto la Pulce a prendere la decisione più difficile: lasciare quella che è, da quando era un bambino, la sua casa. Su di lui ci sono solo tre club: Inter, Manchester City e Paris Saint-Germain. Secondo quanto riporta il Corriere dello Sport, i nerazzurri avrebbero un tesoretto di 260 milioni da sfruttare tra prezzo del cartellino (che oscilla tra i 100 e i 150 milioni, considerando la scadenza del contratto nel 2021) e ingaggio faraonico. Al City Messi ritroverebbe Pep Guardiola, l'allenatore che da sempre lo ha coccolato e col quale si è trovato meglio in carriera, mentre al PSG formerebbe un attacco devastante accanto all'amico ed ex compagno di squadra Neymar. La trattativa è molto complessa e convincere il Barça sarà impresa ardua per chiunque, non solo per Suning.