Claudio Lotito e Igli Tare
Claudio Lotito e Igli Tare

ROMA, 10 maggio 2020 – La Lazio ha scelto il suo rinforzo da Champions per l’attacco. A completare il reparto offensivo insieme a Immobile, Correa e Caicedo, potrebbe essere Luis Suarez. Tare avrebbe individuato nel calciatore colombiano (soltanto omonimo del Luis Suarez uruguaiano del Barcellona), il profilo ideale. Di proprietà del Watford della famiglia Pozzo, ma in prestito al Real Saragozza, è esploso in questa stagione mettendo a segno 17 reti in 29 presenze in Segunda Division, la Serie B spagnola. È un classe 1997, ancora molto giovane e con ampi margini di crescita. Non ha esperienza internazionale, ma Tare lo considera un talento puro. La Lazio dal canto suo ha già convinto il calciatore, che non avrebbe esitato di fronte alla chiamata del club capitolino. L’ostacolo più grande è rappresentato dal Watford, che lo aspetta alla base al termine della stagione. Difficilmente però, il club di Premier League potrà ostacolare le sue volontà. Quel che è certo però, è che non svenderà il suo gioiello. La Lazio potrebbe mettere sul tavolo una cifra vicina ai 15 milioni più bonus, per un totale di 18-20 milioni di euro. Una cifra importante che potrebbe far vacillare Pozzo. In patria sono convinti che l’affare andrà in porto. Dopo Escalante a centrocampo, Tare è pronto a piazzare anche il secondo colpo per la prossima stagione.

DEPAY – Fra gli altri nomi in orbita Lazio c’è anche quello di Memphis Depay. Se inizialmente il braccio di ferro del presidente del Lione Aulas, aveva frenato le società interessate, ora invece le cose potrebbero cambiare. Lo stop definitivo della Ligue 1, ha condannato il Lione fuori dalle coppe europee la prossima stagione. Ecco perché il calciatore avrebbe espresso la sua volontà di partire. A confermare le indiscrezioni proprio il presidente del club francese intervenuto alla stampa locale: "Al momento non c'è nessuna novità, Memphis mi dice che è pronto a parlare quando tornerà. I suoi agenti dicono che invece sta pensando a una partenza se non parteciperemo a qualche manifestazione europea".