Calendario fitto di impegni per la Lazio
Calendario fitto di impegni per la Lazio

Roma, 28 settembre 2021- Dopo la vittoria nel derby per la Lazio sarà tutto in salita: i festeggiamenti sono durati pochi giorni, giusto il tempo per permettere ai ragazzi di Sarri di ricaricare le pile per affrontare il periodo più duro della stagione. Per i biancocelesti dopo la sosta il calendario diventerà ricco di impegni e saranno costretti a immergersi tra campo e allenamenti a pieno ritmo almeno fino a Natale, sperando di recuperare terreno alle avversarie e cercare di rientrare nella lotta al titolo.

Si parte con l'Europa

Il prossimo impegno per la Lazio sarà quello in Europa League contro la Lokomotiv Mosca, partita in programma giovedì alle ore 21:00. L'avversario non è dei più blasonati e i biancocelesti volano sulle alti dell'entusiasmo, ma guai ad abbassare la guardia in Europa dove può succedere davvero di tutto. Poi si ritornerà con la testa al campionato per pensare alla trasferta di Bologna contro l'ex Sinisa Mihajlovic, ultima partita prima della sosta per le nazionali che permetterà ai giocatori non convocati di distendere i nervi e prepararsi ad affrontare un calendario che diventa complicato e dove si potrebbe decidere già gran parte della stagione.

Tutti gli impegni della Lazio

Dopo la Nazionale arriverà il bello: la sosta permetterà anche a Sarri di preparare al meglio la partita contro l'Inter, prima avversaria dopo le due settimane di pausa. Quella del 16 ottobre non sarà una partita facile per la Lazio che si ritroverà a sfidare i Campioni d'Italia, pochi giorni prima di affrontare la terza giornata dei gironi di Europa League contro il Marsiglia. Poi ancora la trasferta di Verona il 24 ottobre, con l'Hellas che vorrebbe bissare il successo contro una romana, la gara con la Fiorentina del 27 ottobre e poi appena tre gironi dopo il big match di Bergamo contro l'Atalanta, un altro dei grandi ostacoli che la Lazio troverà sul suo cammino in questo infuocato mese di ottobre.

Leggi anche - Roma, continua la polemica di Mourinho: presto un dossier arbitri