La Lazio vince il derby (Ansa)
La Lazio vince il derby (Ansa)

Roma, 26 settembre 2021- Un derby emozionante, pieno di capovolgimenti di fronte e grandi azioni: a mettere le mani sulla capitale è la Lazio con un 3-2 arrivato dopo un assalto in velocità durato 90 minuti e condito da cinque gol in totale. Primo gol in assoluto nel derby per Milinkovic-Savic, seguito dalla zampata di Pedro che non perdona la sua ex squadra. Nel mezzo le difficoltà di Abraham, il solito grande calcio di Maurizio Sarri e le mosse coraggiose di Mourinho che conclude la partita con una difesa inedita e un giro sotto la sua curva che lo abbraccia nonostante la sconfitta.

Serie A: risultati e classifica

Lazio-Roma 3-2, rivivi la diretta

Primo tempo

Comincia alla grandissima la Lazio che dopo dieci minuti di gioco sblocca il risultato con la grande rete di Milinkovic-Savic, la prima in un derby per lui. Il serbo raccoglie il cross di Felipe Anderson e di testa beffa Rui Patricio in uscita, subendo anche una manata da parte del portiere giallorosso. La Roma trova subito la giusta reazione e prova a diventare pericolosa ma a segnare sono sempre i biancocelesti, questa volta con Pedro: il grande ex della partita sfrutta un contropiede e lascia partire un rasoterra letale dal limite dell'area, senza risparmiarsi poi nell'esultanza. La prima mezz'ora per la squadra di Mourinho è a dir poco sconvolgente, anche a causa di una Lazio che sfrutta benissimo le difficoltà degli avversari con azioni veloci. Il primo squillo della Roma arriva sul finire del primo tempo con il gol di testa di Ibanez che sfrutta un calcio d'angolo per dimezzare lo svantaggio. 

Secondo tempo

Anche nella ripresa sono i biancocelesti a partire meglio con il tentativo di Immobile che anticipa soltanto di qualche minuto il 3-1: questa volta è Felipe Anderson a sfruttare un suggerimento del numero 9 e concludere con un gol l'ennesima ripartenza in velocità da parte della Lazio. A scuotere la situazione per la Roma ci pensa il calcio di rigore procurato da Zaniolo e trasformato al 69' dal solito Veretout, una vera sentenza dal dischetto. Ma la sensazione è che il match resti nelle mani dei ragazzi di Sarri che con Immobile arrivano a un soffio dal poker sul finire del match, con un erroraccio a due passi dalla porta. Mourinho decide di cambiare totalmente il volto alla sua difesa negli ultimi dieci minuti di questo derby, ma neanche lo stravolgimento tattico basta per agganciare il pareggio: la capitale per questo girone di andata si tinge di biancoceleste.

Tabellino

Lazio (4-3-3): Reina, Marusic, Luiz Felipe, Acerbi, Hysaj, S. Milinkovic, Leiva (15' st Cataldi), Luis Alberto (21' st Akpa Akpro), Pedro, Immobile, F. Anderson. (1 Strakosha, 31 Adamonis, 4 Patric, 26 S.Radu, 29 Lazzari, 5 Escalante, 88 Basic, 27 Raul Moro, 18 Romero, 94 Muriqi) All: Sarri. 

Roma (4-2-3-1): Rui Patricio, Karsdorp (37' st Zalewski), Mancini, Ibañez, Vina (37' st Smalling), Cristante, Veretout, Zaniolo (32' st Carles Perez), Mkhitaryan, El Shaarawy (19' st Shomurodov), Abraham. (87 Fuzato, 63 Boer, 24 Kumbulla, 13 Calafiori, 52 Bove, 42 Diawara, 55 Darboe, 21 Borja Mayoral) All.: Mourinho. 

Arbitro: Guida di Torre Annunziata. 

Reti: nel pt 10' Milinkovic, 19' Pedro, 41' Ibanez; nel st 18' st Felipe Anderson, 23' Veretout (rigore) Ammoniti: Rui Patricio, Lucas Leiva, Cristante, Vina, Veretout e Cataldi Angoli: 9 a 1 per la Roma Recupero: 1' e 5' Spettatori: 30 mila.

Leggi anche - Juve, Dybala e Morata saltano Chelsea e Torino