Wesley Hoedt con la maglia della Lazio
Wesley Hoedt con la maglia della Lazio

Roma, 24 settembre 2020 - La Lazio ha definito l’operazione col Southampton per il ritorno di Wesley Hoedt nella Capitale dopo tre stagioni. Il centrale difensivo arriva per completare il reparto difensivo a disposizione di Simone Inzaghi. Accordo raggiunto con la società inglese per un prestito con diritto di riscatto fissato a 5,5 milioni di euro. Nel 2017 il Southampton lo aveva acquistato per 16 milioni. Un’operazione last-minute e low cost quella messa in piedi per l’olandese, dopo che era sfumata l’opzione Kumbulla, passato alla Roma. La Lazio ha deciso di investire in altri reparti e a fronte di questo il budget per il difensore richiesto con forza di Inzaghi è diminuito di molto. Il tecnico biancoceleste apprezza le sue qualità in fase di impostazione, il calciatore conosce l’ambiente, non ha mai nascosto il suo desiderio di tornare. “Lasciare Roma fu uno sbaglio”, ha sempre dichiarato. Di lì in poi la sua carriera è stata in discesa, con le avventure in prestito al Celta Vigo in Spagna e all’Antwerp in Belgio. Ora per lui una seconda possibilità e un anno per rilanciarsi e convincere la Lazio a riscattarlo.


SABIRI - La Lazio ha chiuso per Abdelhamid Sabiri, centrocampista tedesco, classe '96, che s'è appena liberato dal Paderborn a cui i biancocelesti pagheranno un piccolo indennizzo. Sabiri è un centrocampista di qualità, può muoversi da mezzala e da trequartista, nell'ultima stagione ha collezionato 24 presenze in Bundesliga, condite da quattro gol e un assist. Il suo arrivo a Roma è previsto nelle prossime ore. Ha le caratteristiche che la Lazio sta cercando per accontentare Inzaghi. Il tecnico avrà il compito di valutarlo nelle prossime settimane e poi decidere il suo futuro. Nel caso in cui non convincesse e si decidesse di puntare su un profilo più d’esperienza, verrebbe girato alla Salernitana.