Borja Mayoral con la maglia del Levante (Ansa)
Borja Mayoral con la maglia del Levante (Ansa)

Roma, 18 luglio 2020 - Un attaccante giovane ma con una discreta esperienza alle spalle. Un identikit che potrebbe piacere a Simone Inzaghi. Borja Mayoral è stato proposto alla Lazio per la prossima stagione e la pista sembra destinata a scaldarsi nelle prossime ore. Classe 1997, il suo cartellino è di proprietà del Real Madrid, nonostante abbia giocato al Levante le ultime due stagioni. Il suo contratto scade nel 2021, rappresenterebbe quindi un’occasione ghiotta, visto che il prezzo del cartellino dovrà per forza di cose abbassarsi. La scorsa stagione i Blancos chiesero 30 milioni di euro per lasciarlo andare, ora si può chiudere per una cifra intorno ai 10-12 milioni. Anche il Getafe e il Real Sociedad pensano a lui per rinforzare il reparto offensivo, mentre il Levante spera di poterlo trattenere. I madrileni però, vorrebbero inserire una clausola per la recompra, ricalcando l’operazione Alvaro Morata alla Juventus. Un compromesso che la Lazio non sembra intenzionata ad accettare. Se si dovesse superare questo nodo, Borja Mayoral diventerebbe l’obiettivo numero uno per l’attacco dei capitolini.

AURONZO - La Lazio ad Auronzo anche quest'anno. Dopo l'annuncio del rinnovo dell'accordo, è arrivata anche la conferma per questa stagione, messa in dubbio dopo l'emergenza Coronavirus. Il club lo ha annunciato in un comunicato: ”Arriva finalmente la conferma che la stagione sportiva 2020/21 prenderà il via ufficialmente dal ritiro di Auronzo di Cadore. La Società del Presidente Claudio Lotito ha scelto ancora una volta il paesaggio delle Dolomiti e le strutture all’avanguardia di Auronzo di Cadore, come location ideale per la preparazione in vista della partenza del campionato. La presenza della squadra di Inzaghi, a partire dal 23 agosto, è la conferma di un connubio solido che da tredici anni ormai lega la società biancoceleste e la splendida località auronzana, grazie al lavoro portato avanti dal club con le autorità locali, in primis l’Assessore allo Sport del Comune di Auronzo Enrico Zandegiacomo e la Media Sport Event Group di Gianni Lacché".