Lautaro Martinez
Lautaro Martinez

Milano, 10 giugno 2020 – Il mercato apre ufficialmente a settembre, ma le prime scadenze in casa Inter sono tra un mese, quando cioè scadrà la finestra per la clausola di Lautaro Martinez. Sia Piero Ausilio che Beppe Marotta hanno ribadito la posizione dei nerazzurri: non vogliamo cedere il giocatore e se partirà sarà per il pagamento della clausola. Il messaggio è rivolto al Barcellona, unica squadra per cui il toro si muoverebbe da Milano.

In casa Inter c’è assoluta tranquillità, da un lato la posizione nei confronti del Barcellona è chiara, dall’altro lo è altrettanto l’esigenza di chiedere al giocatore di dare il massimo nelle restanti 13 partite che i nerazzurri giocheranno da qui alla fine. A maggior ragione con una Coppa Italia in cui l’Inter è ancora in corsa nonostante la sconfitta nella semifinale di andata col Napoli. Sono due partite, se l’Inter passerà, a separare da un trofeo che manca da tanto, troppo tempo. Marotta e Ausilio dunque attendono le mosse del Barcellona, che alla fine dovrà essere una sola: pagare la clausola entro i primi di luglio.

Sul fronte esterno l’Inter non ha particolari ansie, su quello interno e nei rapporti col giocatore invece serve mantenere la massima unità di intenti verso il finale di stagione. Lautaro da questo punto di vista non vuole problemi, ha fatto presente a Conte della possibilità di andare al Barcellona, ma non vuole forzare la mano e diventare un problema. Il suo impegno sarà massimo fino alla fine. Chiaramente, la dirigenza dovrà comunque lavorare ad una alternativa nel caso in cui il Barcellona si muovesse sulla clausola.

Ritrovarsi a luglio senza un potenziale sostituto, e scoprire i catalani disposti a pagare la clausola, sarebbe un grave errore. Su questo fronte Marotta guarda in casa Atletico Madrid dove è in ballo il riscatto di Alvaro Morata ma anche il possibile innesto di Edinson Cavani. Se l’uruguagio arriverà a Madrid lo spagnolo potrebbe essere liberato. Cifre? Dai 60 milioni di euro in su, che non sarebbero un grosso problema se venissero incassati i 111 milioni di euro della clausola di Lautaro Martinez.