Ribery derubato in casa, ma difeso dalla Fiorentina
Ribery derubato in casa, ma difeso dalla Fiorentina

Firenze, 6 luglio 2020 - Non è stata una giornata facile quella di Ribery: dopo il ritorno a Parma dove ha riportato un lieve infortunio alla caviglia è tornato a casa a Firenze con la brutta sorpresa di vedere il suo appartamento derubato. Il francese della Fiorentina ha ritrovato la sua casa sottosopra come ha mostrato sui social dove è sbottato con un post intriso di rabbia. 

""Di ritorno da questa vittoria contro il Parma, sono tornato a casa. "A casa" in Italia, paese dove ho deciso di trasferirmi e di proseguire la mia carriera dopo tanti begli anni passati a Monaco. Ecco cosa ho trovato. Mi lascia sotto shock la sensazione di essere vulnerabile, questo non l'accetto. Come dobbiamo sentirci oggi dopo quanto è accaduto? Non corro appresso ai milioni, grazie a Dio non mi manca niente e ancora posso correre dietro un pallone, la mia passione. Ma passione o no, la mia famiglia viene prima di tutto e noi prenderemo le decisioni necessarie per il nostro benessere" le sue dichiarazioni sui canali social.

Parole anche pesanti che potevano lasciar presagire anche una voglia di fuggire via in seguito a questa disavventura. Per questo e anche per dare solidarietà al campione, il presidente della Fiorentina Commisso è intervenuto con un comunicato ufficiale del club che dà il massimo sostegno a Franck Ribery. 

"Sono molto dispiaciuto e colpito da quanto è successo questa notte a Franck Ribèry. Tutti noi siamo molto vicino a Franck e alla sua bellissima famiglia. Sono situazioni che oltre ai danni economici, rappresentano veri e propri traumi per chi li subisce, in quanto ti vengono a mancare beni personali e affettivi che nulla potrà sostituire ma soprattutto ti viene a mancare la serenità che ognuno di noi deve avere quando lascia a casa la propria famiglia, la moglie, i bambini. Faremo il possibile per fare tornare a Franck la tranquillità necessaria e affronteremo insieme a lui questo bruttissimo momento. Sono sicuro che anche i fiorentini saranno al fianco di Franck facendogli sentire il loro grande affetto e il loro amore per il nostro grande campione" recita la nota firmata da Rocco Commisso

Con la speranza che l'infortunio di Parma non sia più grave del previsto, riparte così, dalla solidarietà, il rapporto tra Ribery e la Fiorentina.