Fabio Paratici e Pavel Nedved
Fabio Paratici e Pavel Nedved

Torino, 22 aprile 2019 - Archiviato il discorso Scudetto, per la Juventus inizia di fatto la programmazione per la prossima stagione. Il primo rinforzo in chiave mercato lo si conosce già: Aaron Ramsey, che da più di due mesi ha firmato per i campioni d'Italia fino al 2023. Un colpo importante perché il gallese è un giocatore con caratteristiche di inserimento che all'interno della rosa bianconera mancavano. La sensazione però è che un altro tassello in mediana arriverà. E qui i nomi sul taccuino di Fabio Paratici sono soprattutto quelli di Milinkovic-Savic, Paul Pogba e Nicolò Zaniolo. Tre elementi con qualità e prezzi diversi, ma accumunati da talento, fisico e giovane età.

CAPITOLO DIFESA - Arretrando il nostro raggio di interesse in difesa, la Vecchia Signora si ritrova con soli tre centrali (Bonucci, Chiellini e Rugani) in vista dell'anno che verrà. Ciò significa che serve un investimento importante per il presente e per il futuro. L'identikit perfetto sarebbe quello di Matthijs de Ligt, il capitano dell'Ajax che con il suo gol ha eliminato la Juve dalla Champions League. Il problema maggiore, ancor più del costo del cartellino (si oscilla dagli 80 ai 100 milioni di euro), è rappresentato dalla concorrenza del Barcellona, che sembra in questo momento essere in vantaggio rispetto alle altre pretendenti, sulla scia dell'affare che a gennaio ha portato in blaugrana l'altro gioiello dell'Ajax, Frenkie de Jong. I bianconeri non hanno perso le speranze, ma intanto lavorano anche alle alternative: Ruben Dias, classe '97 del Benfica, e Kostas Manolas, che può lasciare la Roma in cambio di 36 milioni di euro, ossia il valore della clausola rescissoria, su tutti.

E IN AVANTI ... - Infine l'attacco, che potrebbe parlare ancor più portoghese. Madama sta tentando infatti di condurre in porto il colpo Joao Felix, talento ventenne del Benfica sponsorizzato da Cristiano Ronaldo e Jorge Mendes, per cui servirebbe pagare la clausola da 120 milioni di euro. Fari puntati però anche su Federico Chiesa e pure su quel Mauro Icardi per il quale Madama già nell'estate scorsa aveva fatto un tentativo.