Andrea Pirlo
Andrea Pirlo

Torino, 3 ottobre 2020 - "Non penso ci sia il rischio di non giocare. E' uscito un comunicato della Lega che ha dato delle regole ben precise. Abbiamo preparato la partita come sempre, quindi saremo pronti domani sera per scendere in campo". Secondo Andrea Pirlo il big match della terza giornata di serie A, Juventus-Napoli, si disputerà regolarmente. L'emergenza sanitaria in corso al Genoa, dove continuano a spuntare fuori nuovi casi di Covid-19, e la situazione di casa azzurra, con Piotr Zielinski risultato positivo secondo il primo giro di tamponi, non preoccupano particolarmente il tecnico bianconero, che resta concentrato sull'appuntamento. 

Un appuntamento che per la prima volta lo metterà di fronte al grande amico ed ex compagno di squadra, Rino Gattuso. "Lo scherzo più bello che gli ho fatto? Sarebbe quello di vincere domani sera: questa sarebbe la cosa più divertente e poi parlarne dopo - ha detto ridendo (ma non troppo) Pirlo durante la conferenza stampa di vigilia - La sua battuta al mio arrivo alla Juve ("Adesso sono affari tuoi", ndr)? Sono affari miei qui, come sono affari suoi al Napoli. Siamo allenatori, quindi ognuno ha i propri problemi. Ma li accetto perché questo è un lavoro bellissimo". 

Dopo la prestazione di Roma, non sono mancate le critiche per alcune scelte. "Gli esperimenti andavano fatti e sarà così anche domani. Non abbiamo avuto amichevoli per provare certi giocatori in determinate posizioni, però abbiamo provato un nostro tipo di gioco contro la Roma e magari ne proveremo un altro per affrontare il Napoli - ha sottolineato Pirlo - Cuadrado di nuovo a sinistra? Può darsi, come potrebbe tornare titolare Frabotta: sono gli unici che possono agire in quel ruolo. Morata? Certo che è un calciatore funzionale alla mia idea. Non penso abbia fatto così male a Roma. Ha lavorato poco con noi, l'abbiamo messo dentro perché pensavamo potesse rendersi pericoloso". 

Contro il Napoli potrebbe rivedersi Paulo Dybala, che aspetta ancora di debuttare in questa stagione. "Vediamo domani se c'è la possibilità di farlo giocare dall'inizio o a partita in corso. Forse a Roma sarebbe potuto entrare". E da questi ultimi giorni di mercato cosa si aspetta Pirlo? "Ne stiamo parlando con la società. C'è tempo fino a lunedì e se ne sta occupando Fabio (Paratici, ndr). Sono contento della rosa che ho ma tutto ancora può succedere. Quanto a Khedira, De Sciglio e Douglas Costa, sono a disposizione come tutti gli altri".