L'esultanza di Milinkovic-Savic
L'esultanza di Milinkovic-Savic

Torino, 23 maggio 2019 - A un anno di distanza, il nome di Sergej Milinkovic-Savic torna prepotentemente in orbita Juventus. Questo a prescindere dal prossimo allenatore che siederà sulla panchina dei bianconeri, che ritengono necessario almeno un investimento a centrocampo. Dopo il sogno di un ritorno (difficile, ma non impossibile) di Paul Pogba all'ombra della Mole, la pista di calciomercato più probabile è proprio quella che porta al giocatore della Lazio. Lazio che, dopo aver blindato il proprio gioiello nell'estate scorsa, difficilmente potrà resistere alle nuove offerte provenienti da Torino e non solo. La Vecchia Signora, dal canto suo, si sta portando avanti con i contatti con il serbo, che sarebbe ben lieto di sposare la causa dei campioni d'Italia.

Il futuro del classe '95 del resto è lontano da Roma. Juve, ma pure Real Madrid sulle sue tracce, come raccontano dalla Spagna. E qui si torna al discorso Pogba. Per la dirigenza piemontese è la prima scelta, anche se ben più complicata rispetto all'ipotesi Milinkovic-Savic. Il Manchester United, nonostante il francese abbia fatto intendere di voler lasciare i Red Devils, si annuncia un ostacolo bello alto da superare. Eppure Madama avrebbe anche le carte giuste per ammorbidire le pretese degli inglesi: una su tutte quel Paulo Dybala dato in partenza e che piace non poco dalle parti dell'Old Trafford, dove potrebbe finire lo stesso Savic proprio per sostituire Pogba.

Pogba che però è inevitabilmente (alla luce della presenza in panchina di Zinedine Zidane, suo grande estimatore) anche nella lista della spesa del Real. Oltre insomma a dover trovare un accordo con lo United, occorrerebbe pure battere la concorrenza delle Merengues. Un intreccio di mercato pericoloso, che coinvolge almeno tre super potenze del calcio mondiale. La certezza è che, a prescindere da chi dei due sarà il rinforzo che la Juve riuscirà ad assicurarsi, si tratterrà di un investimento pesante, nell'ordine degli 80/90 milioni nel caso di Milinkovic-Savic, oltre i 100 nel caso di Pogba. Soldi che i bianconeri potrebbero recuperare da una cessione eccellente.

Dybala, ma non solo: anche il nome di Miralem Pjanic è da tenere sotto osservazione. Già avvicinato nell'estate scorsa dal Paris Saint Germain, il bosniaco è tutt'altro certo di restare a Torino pure nella prossima stagione, visto che il club francese è pronto a tornare alla carica.