Rodrigo Bentancur
Rodrigo Bentancur

Torino, 14 febbraio 2020 - "È stata una partita durissima, ma abbiamo fatto un buon lavoro fino alla fine, trovando il pareggio in uno stadio in cui è sempre difficile giocare". L'1-1 strappato dalla Juventus a San Siro nella semifinale d'andata di Coppa Italia è un ottimo viatico per i piemontesi in vista della sfida di ritorno in programma il prossimo 4 marzo all'Allianz Stadium. Di tempo per pensare a quella partita però ce n'è ancora parecchio. Prima occorre concentrarsi su altre gare decisamente importanti per la Vecchia Signora, a cominciare da quella di domenica con il Brescia. L'occasione è ghiotta: non solo per mettersi alle spalle la sconfitta con il Verona, ma per approfittare dello scontro diretto fra Lazio e Inter

"Dobbiamo strappare i tre punti per difendere il primo posto - le parole di Rodrigo Bentancur a Sky Sport - Siamo consapevoli di quanto conti questa partita. Occorre ritrovare gioco e fame di vittoria". Ma a cosa sono dovuti, secondo il centrocampista classe '97, i passaggi a vuoto accusati dalla sua squadra? "Stiamo molto bene: siamo in testa alla classifica, agli ottavi di Champions League e in piena corsa in Coppa Italia. Forse manca un po' il gioco, non stiamo facendo ancora benissimo sotto questo aspetto, ma il gruppo si sente bene e lo si vede ogni giorno in allenamento. Siamo contenti, la squadra è quella giusta e dobbiamo ancora lavorare per migliorare". 

La crescita, nel caso di Bentancur, deve far rima con una maggiore pericolosità in zona gol. "Probabilmente manca qualche rete da parte dei centrocampisti. Noi facciamo il nostro lavoro, ossia recuperare palla, stare ordinati e far giocare la squadra. Se riusciamo a segnare ancora meglio, ma per quello ci sono degli attaccanti che stanno andando molto bene. La fiducia dei compagni? Me la dimostrano sempre. Sono molto tranquillo e credo che la strada sia quella giusta". Basterà per avere la meglio in campionato di Inter e Lazio? "Ci giocheremo lo Scudetto fino alla fine. Si stanno rendendo protagoniste di una grande stagione, ma noi dobbiamo restare concentrati su noi stessi".