Romelu Lukaku
Romelu Lukaku

Udine, 2 febbraio 2020 – Dopo tre pareggi consecutivi in campionato, l’Inter torna al successo e a meno tre dalla Juventus dopo la vittoria contro l’Udinese per due reti a zero. Decide una doppietta di Romelu Lukaku nella ripresa in una partita in cui i nerazzurri hanno anche avuto momenti di sofferenza. Buon lavoro di Conte che con l’innesto di Sanchez ha cambiato lo spartito della contesa.

ERIKSEN ED ESPOSITO - Conte deve rinunciare ad Handanovic, in porta c’è Padelli, in attacco Esposito con Lukaku. Esordio per Eriksen dal primo minuto. Gotti si affida alla coppia Lasagna-Okaka. Le due squadre si affrontano con agonismo e si punzecchiano in avvio dalla distanza: da una parte Esposito impegna Musso, dall’altra De Paul trova un attento Padelli. Poi escono i padroni di casa, Fofana chiama ancora all’intervento l’estremo difensore dell’Inter ma al 38’ arriva la vera occasione friulana: fuga di Sema a sinistra, Padelli toglie un gol già fatto a Okaka poi Young salva sulla ribattuta di Larsen. Zero a zero all'intervallo e con una Udinese più convincente.

SANCHEZ E LUKAKU – Per decidere una partita spigolosa e in un campo difficile, Conte si affida ai cambi. Dopo un quarto d’ora di ripresa inserisce Brozovic e Sanchez per Eriksen, non brillantissimo, ed Esposito. Le sortite del ‘nino maravilla’ spaccano la partita e gettano apprensione all’Udinese che deve al contempo contenere la fisicità di Lukaku. Al 64’ il vantaggio, Brozovic avvia l’azione, Barella la rifinisce e Lukaku la conclude con il classico piattone sinistro: 0-1. Tempo cinque minuti e Musso compie un miracolo su Lukaku ma al 70’ il portiere argentino dell’Udinese stende Sanchez lanciato a rete: rigore che Lukaku trasforma per il raddoppio. La partita è di fatto finita, anche se l’Udinese meriterebbe il gol, ma il sinistro al volo di Lasagna è a lato. L’Inter di Conte sale dunque a 51 punti, a meno tre dalla Juventus. Ora il derby di Milano sempre senza Lautaro Martinez.