Ionut Radu
Ionut Radu

Milano, 21 giugno 2020 - Nell'Inter cambiano le gerarchie dei portieri, ovviamente il tutto alle spalle di Handanovic. Il portiere sloveno nonostante debba cominciare a fare i conti con l'età sarà il titolare anche nella prossima stagione, ma le novità che riguardano i pali nerazzurri sono importanti sul piano di chi sarà il suo vice. 

La notizia del ritorno di Ionut Radu cambia completamente la situazione, visto che il romeno, attualmente a Parma ma chiuso da Luigi Sepe, sarà nuovamente a disposizione dell'Inter dopo le stagioni passate tra il Genoa e il Tardini, pronto a giocarsi le proprie opportunità in una squadra di grande valore in cui ha fatto anche il settore giovanile. Padelli sarà sacrificato, ma non messo sul mercato: l'ex portiere del Torino infatti rinnoverà il contratto ma sarà solamente il terzo portiere della squadra visto che Tommaso Berni darà il suo addio.

L'Inter così compone il suo trio di portieri in largo anticipo e a costo zero, con un nome importante anche per la gestione delle liste. Padelli non è apparso brillantissimo nelle occasioni in cui è stato chiamato in causa, ossia quando Handanovic ha avuto un problema al dito ed è stato costretto a saltare appuntamenti importantissimi, tra cui la sfida decisiva contro la Lazio. Radu in tal senso può rappresentare una migliore garanzia, sia per una questione di età che di qualità, ma sarà comunque necessario dargli un maggiore minutaggio, magari impiegandolo in qualche turno infrasettimanale.

Parte delle colpe di Padelli infatti risiedono proprio nel fatto che l'inter non ha mai adoperato il portiere di riserva, e al momento del bisogno il vice Handanovic si è ritrovato senza una fresca esperienza di campo. In tal senso la giovane età del portiere romeno fa presagire un cambio di rotta del genere.