Nicolò Barella
Nicolò Barella

Milano, 12 luglio 2019 – Alla fine è andata come doveva andare. Nicolò Barella si può considerare un giocatore dell’Inter. Accordo raggiunto nelle ultime ore tra nerazzurri e Cagliari sulla base di un prestito oneroso con obbligo di riscatto. Barella è già arrivato a Milano e presto raggiungerà i compagni in ritiro.

LE CIFRE – Accordo raggiunto nelle ultime ore tra Inter e Cagliari. La cifra totale sarà di 47 milioni di euro, composta a 12 di prestito oneroso e 25 di obbligo di riscatto pagabile in due esercizi. All’interno della cifra ci saranno anche dei bonus facilmente raggiungibili da Barella come ad esempio le presenze, altri invece saranno legati ai risultati di squadra. Di fatto, anche se manca l’ufficialità, Barella si può considerare un nuovo giocatore nerazzurro, il ragazzo è già a Milano e oggi ultimerà le visite mediche prima di salire in ritiro a Lugano. Già domenica Barella potrebbe assistere alla prima uscita stagionale contro la formazione di casa.

CONTRATTO DI 5 ANNI – Per Barella invece un ottimo contratto quinquennale da 2.5 milioni più bonus a stagione e un salto di qualità nella propria carriera con un allenatore che dovrà definitivamente lanciarlo ad alti livelli. I nerazzurri alla fine hanno pagato il giocatore di più rispetto alle previsioni, ma la volontà di Barella è stata determinante per respingere gli assalti della Roma. E’ una operazione comunque vantaggiosa, i nerazzurri prelevano un giovane italiano già nel giro della nazionale e anche a livello di bilancio, con il prestito oneroso con obbligo, non dovrebbero esserci particolari problemi grazie appunto alla dilazione dei pagamenti. Ieri nella serata il ragazzo è sbarcato a Milano, incrociato dai giornalisti e dai primi cori di qualche tifoso ha rilasciato una breve frase di saluto: “Grazie a tutti, sono felice”, le parole del centrocampista. Per quanto riguarda le ultime notizie dal ritiro, si registra un lieve infortunio per Politano. L’ex Sassuolo ha svolto gli accertamenti del caso che parlano di circa due settimane di stop, dovrebbe rientrare in tempo per la tournèe in Asia. Nel frattempo Conte contro il Lugano potrebbe fare affidamento sul giovane Colidio.