Arturo Vidal
Arturo Vidal

Milano, 4 maggio 2020 - Sono il centrocampo e gli esterni i ruoli dove Antonio Conte richiederà a gran voce rinforzi nella prossima sessione di mercato. L’allenatore nerazzurro vuole migliorare la sua Inter nella zona centrale del campo e sulle fasce, dove si basa gran parte della sua filosofia di gioco. I principali obiettivi sono Arturo Vidal ed Emerson Palmieri, ma Suning e Marotta sognano anche il colpo Paul Pogba.

Tutto su Vidal

Già da diversi mesi l’amministratore delegato nerazzurro lavora per ricostruire il binomio Antonio Conte-Arturo Vidal. L’esperienza alla Juve, con tanti trofei, ha reso il rapporto tra i due solido e vincente e la dirigenza vuole ricomporlo all’Inter. Vidal, che già a gennaio ha manifestato una certa insofferenza al Barcellona, dovrebbe lasciare la Catalogna nella prossima sessione di mercato. L’Inter vuole farsi trovare pronta. I nerazzurri lo soddisferebbero come ingaggio e come ruolo da protagonista in un centrocampo che vedrebbe le conferme di Sensi, Barella, Brozovic ed Eriksen, più appunto l’innesto di una pedina importante e forse la permanenza di Vecino. Per giocare su tre fronti la zona centrale del campo serve ricca di rotazioni. L’Inter non è indietro nella trattativa, dialoga costantemente con l’entourage del calciatore e ha staccato questo affare da quello per Lautaro Martinez. Se Vidal dovesse lasciare Barcellona la sensazione è che andrebbe da chi già conosce bene: ovvero Antonio Conte.

Emerson Palmieri

Il tecnico salentino poi preme per un rinforzo sui quinti di centrocampo. Candreva, Young e Biraghi resteranno, ma servirà una pedina titolare a sinistra. Il ballottaggio è tra Marcos Alonso ed Emerson Palmieri: Conte li conosce bene entrambi, ma forse l’italo brasiliano potrebbe arrivare a condizioni economiche più vantaggiose dello spagnolo. Ad ogni modo uno dei due dovrebbe arrivare, anche se in questa fase si ragiona più per previsioni che per reale situazione economica non considerando la crisi da coronavirus.

Sogno Pogba 

Resta poi la remota ipotesi di un grande ed oneroso colpo in mediana. Dopo Tonali, è salito agli onori della cronaca il nome di Paul Pogba. Il francese costa tanto, 100 milioni circa di cartellino, più 17 milioni di ingaggio, l’investimento totale per l’Inter raggiungerebbe il 170-180 milioni di euro. Fattibile? Difficile a dirsi, ma di sicuro le squadre che avranno risorse da investire saranno le padrone del mercato post coronavirus, con tante costrette a tirare la cinghia. Resta però una domanda: il francese accetterebbe Milano o sarebbe più propenso ad andare a Madrid?