Icardi e Wanda Nara
Icardi e Wanda Nara

Milano, 5 marzo 2019 – Ogni giorno ne succede una (anzi due o tre) in casa Inter. Ieri Icardi e il club non hanno trovato un punto di accordo e il giocatore, che sostiene di avere ancora dolore al ginocchio, non sarà presente nemmeno contro l’Eintracht. Dall’altro lato, Maurito ha piazzato un like galeotto ad un post Instagram di Cancelo, per alcuni un segnale alla Juve in ottica prossima stagione. In tutto questo l’argentino penserebbe all’intervento al ginocchio, di fatto rendendosi indisponibile fino a fine stagione.

ICARDI OUT FINO A FINE STAGIONE? – Oggi doveva esserci il summit tra allenatore, giocatore e dottor Volpi per valutare lo stato del ginocchio, ma già ieri Mauro avrebbe fatto intendere di avere ancora dolore e di non voler partecipare alla trasferta di Francoforte. Ma l’assenza potrebbe prolungarsi fino a fine stagione, infatti le ultime voci danno Icardi intenzionato a operarsi al ginocchio per risolvere definitivamente il problema e rendersi pronto al massimo per la prossima stagione. Il fatto è che non è detto lo farà con la maglia nerazzurra. Insomma, la rottura potrebbe prolungarsi fino a maggio.

FUTURO E MERCATO – Poi ci sono gli scenari di mercato. Ieri Icardi ha piazzato un like ad un post juventino di Joao Cancelo e subito i rumors sul possibile approdo a Torino in estate impazzano. Icardi comunque non è in scadenza e l’Inter può ancora fissare un prezzo, ma per lasciare l’argentino alla Juve Marotta potrebbe chiedere informazioni su Dybala, uno dei suoi pupilli di sempre. Ad oggi appare realmente complicato vedere Icardi in nerazzurro anche la prossima stagione, e su questo fronte il club ha interrotto la trattativa per il rinnovo. Non solo Italia, c’è anche l’estero con il Real Madrid che a giugno potrebbe mettere sul piatto 100 milioni di euro per prelevarlo, cifra che ai nerazzurri non dispiacerebbe vista la rottura e l’impossibilità di sparare alto. In sintesi, da qui in avanti l’Inter si ritroverebbe a cercare di arrivare in fondo in Europa e rimanere nei primi quattro posti senza l’apporto di Maurito, mentre a giugno la separazione appare inevitabile. In tutto questo, il numero nove avrebbe richiesto un colloquio direttamente con il presidente Zhang quando rientrerà dalla Cina.