L'esultanza di Sanabria dopo la rete del momentaneo 1-1
L'esultanza di Sanabria dopo la rete del momentaneo 1-1

GENOVA, 17 febbraio 2019 – La Lazio fa la sua partita e sfiora l’impresa decimata dagli infortuni, ma alla fine a Marassi la spunta il Genoa. Vantaggio di Badelj sul finire di primo tempo, poi Sanabria e Criscito la ribaltano nella seconda frazione.

PRIMO TEMPO – Una Lazio ridimensionata, si presenta a Marassi con una formazione inedita ma senza nessun timore dell’avversario. Nonostante un inizio noioso con tanti errori in mezzo al campo, la partita comincia a farsi interessante alla mezzora. La prima occasione è per il Genoa, con Rolon che raccoglie un pallone sporco in area e prova a sorprendere Strakosha, che però si salva con un riflesso. La Lazio risponde con un colpo di testa in area dell’ex Romulo, che però è troppo centrale per sorprendere Radu. Al 34esimo uno scivolone di Acerbi favorisce Sanabria che in campo aperto si invola verso la porta ma trova ancora Strakosha, bravo a respingere con i piedi. Dopo alcuni minuti di pressione dei capitolini, al 44esimo arriva la rete del vantaggio. Scambio al limite fra Badelj e Immobile che libera il croato per il tiro e conclusione chirurgica dove Radu non può arrivare.

SECONDO TEMPO – Prandelli non è soddisfatto e prova a cambiare inserendo Bessa e Pandev al posto di Lazovic e Radovanovic. Le prime occasioni del primo tempo però sono a firma biancoceleste. Al 54esimo Radu toglie dall’angolino una conclusione dal limite di Correa, poi l’estremo difensore del Genoa è fortunato al 63esimo sulla conclusione di Badelj che si stampa sulla traversa. La Lazio è sfortunata sotto porta, poi al 72esimo deve fare i conti con l’ennesimo infortunio della settimana. Problema per Radu che esce lasciando il posto all’esordiente Bruno Jordao. Al 75esimo l’episodio che cambia la gara. Sugli sviluppi di un corner, Leiva nel tentativo di ostacolare Sanabria, calcia il pallone sull’attaccante rossoblu. La carambola beffa Strakosha e permette ai liguri di tornare in partita. Un gol che taglia le gambe ai biancocelesti e favorisce il Genoa. La partita sembra comunque volgere al termine in pareggio, poi però in pieno recupero Criscito raccoglie al limite un pallone rinviato male da Caicedo calciando forte e teso verso la porta di Strakosha. Palo interno e rete che fa esplodere Marassi e condanna la Lazio.