Esultanza Muriel
Esultanza Muriel

Genova, 15 settembre 2019 - L’Atalanta, grazie all’accoppiata Muriel-Zapata, espugna il Ferraris di Genova per 2-1. I tre gol del match giungono tutti nella ripresa. Al 61’ Muriel, in campo da poco più di un minuto, è glaciale dal dischetto e spiazza l’incolpevole Radu. Da segnalare che il calcio di rigore viene assegnato con l’ausilio del VAR per il fallo di Cristian Zapata sul cugino Duvan. Nel finale succede di tutto: al 91’ il Grifone trova l’1-1 con Criscito, sempre dagli undici metri, mentre al 95’ Zapata, con un super gol, regala i tre punti alla Dea. Gli uomini di Andreazzoli conoscono la prima sconfitta stagionale, quelli di Gasperini si riscattano dopo il 3-2 contro il Torino. Per gli orobici, adesso, c’è l’appuntamento con la storia: mercoledì ci sarà l’esordio assoluto in Champions League contro la Dinamo Zagabria.


Cronaca. Primo tempo senza gol tra Genoa e Atalanta, le occasioni comunque non sono mancate. Al 3’ di gioco i padroni di casa trovano il gol con Romero, ma lo stesso viene annullato per posizione di offside del difensore numero 17. Al 14’ l’Atalanta spaventa la difesa di casa, ma Pasalic, con la testa, manca l’impatto del pallone dopo l’ottimo suggerimento di Ilicic. Cinque giri d’orologio e il Grifone si fa pericoloso con Radovanovic, la sua conclusione sibila il palo e termina sul fondo. Passano 9’ e il tentativo di Lerager, deviato da Djimsiti, per poco non beffa l’incolpevole Gollini. L’ultimo periodo dei primi quarantacinque minuti è a favore degli ospiti: al 36’ Zapata conclude debolmente dalle parti di Radu e al 39’ lo stesso estremo difensore del Genoa è attento su Pasalic.

Muriel, su rigore, e Zapata, con un super gol, regalano i tre punti all’Atalanta. Nel mezzo il momentaneo pareggio di Criscito, sempre dal dischetto. La ripresa si apre con il grande intervento di Gollini su Koaumé. Passato lo spavento, l’Atalanta al 61’ trova il vantaggio: fallo di Cristian Zapata sul cugino Duvan in area e Fabbri, con l’aiuto del VAR, concede il penalty che Muriel, in campo da un minuto, trasforma spiazzando l’incolpevole Radu. Gli ospiti, poi, al 77’ con Zapata si fanno vivi dalle parti di Radu, il portiere è attento sulla conclusione del colombiano e devia in angolo. Il Genoa, nel finale, prima sfiora l’1-1 con Pinamonti (il suo tiro esce di pochissimo rispetto alla porta di Gollini), poi con Criscito dal dischetto trova il punto del pareggio. Partita destinata a finire 1-1? Neanche per sogno. Zapata, a pochissimi secondi dal fischio finale, lascia partire un bolide dal limite dell’area, che prima tocca la traversa e poi s’insacca alle spalle del povero Radu. Prima sconfitta stagionale per il Grifone, mentre gli uomini di Gasperini si riscattano dopo la sconfitta per 3-2 con il Torino nel turno precedente.


Tabellino

Genoa-Atalanta 1-2 64’ rig. Muriel (A), 91’ rig. Criscito (G), 95’ Zapata (A)

Genoa (3-5-2): Radu; Romero, Zapata, Criscito; Ghiglione (82’ Ankersen), Schone, Radovanovic (70’ Saponara), Lerager, Barreca (82’ Pandev); Pinamonti, Kouame. Allenatore: Aurelio Andreazzoli

Atalanta (3-4-2-1): Gollini; Toloi, Djimsiti, Masiello; Hateboer, Freuler, Pasalic (56’ De Roon), Gosens; Gomez, Ilicic (60’ Muriel); Zapata. Allenatore: Gian Piero Gasperini

Ammoniti: Romero, Zapata, Pandev (G); Masiello, Ilicic, Hateboer (A)

Arbitro: Sig. Michael Fabbri