Andrea Pirlo
Andrea Pirlo

Torino, 24 aprile 2021 - "Abbiamo in testa tutti un unico obiettivo: qualificarci in Champions League". Andrea Pirlo e la sua Juventus sono attesi da una tappa importante nella corsa a un posto nell'Europa che conta. Domani infatti i bianconeri scenderanno in campo alle 15 a Firenze, campo da sempre ostico per la Vecchia Signora, e che si annuncia tale nonostante le difficoltà della Viola e l'assenza del pubblico, punto di forza dei padroni di casa in certe occasioni. "Affrontiamo una squadra come la Fiorentina che sta lottando per non retrocedere, ma ci ricordiamo della gara di andata e per questo abbiamo grande spirito di rivalsa", sottolinea il tecnico juventino in conferenza stampa. 

Tema Superlega 

A differenza di quanto accaduto mercoledì scorso con il Parma, quando imperversava l'argomento Superlega, l'attenzione di tutto l'ambiente è rivolta al match del Franchi, "Prima della partita dell'altro giorno si parlava solo della Superlega: questo ha un po' influenzato la testa dei giocatori. Adesso però pensiamo a vincere le gare necessarie per raggiungere l'obiettivo Champions. Le voci che ci sono in questo momento non ci cambiano nulla: sappiamo quello che dobbiamo fare e la nostra concentrazione sarà solo su questo". 

Out Chiesa

A proposito della partita con la Fiorentina: Pirlo non potrà contare sul grande ex Federico Chiesa. "No, Federico non sarà tra i convocati perché non ha ancora recuperato dall'infortunio. Ramsey invece potrà essere della sfida - racconta il mister bianconero - In questo periodo non ha giocato tanto perché ha avuto qualche piccolo problema che non gli ha consentito di allenarsi al meglio, ma ora sta bene e l'altro giorno è entrato bene contro il Parma. Domani potrebbe essere l'occasione per scendere in campo". Dall'inizio tornerà Giorgio Chiellini. "Sì, dovrebbe partire dal primo minuto. Danilo? Lo valutiamo oggi. Ieri aveva ancora fastidio all'adduttore per un colpo preso contro il Parma. Non ci dovrebbero essere problemi comunque". Anche Paulo Dybala sembra stare sempre meglio. "Più passano le partite, più mette minuti nelle gambe e più la condizione cresce. L'altra sera ha iniziato la partita in un certo modo, ma l'ha finita in ascesa. Ronaldo? Ho un bellissimo rapporto con lui - conclude Pirlo - È un ragazzo che ha sempre voglia di fare bene e si arrabbia anche quando perde in allenamento". 

Leggi anche: Inter-Verona, orario tv e probabili formazioni